Posts Tagged ‘texture’

Gaëlle Bonheur. Se i tessuti classici diventano contemporary


Fondato da Michele Cilli, giovane fashion designer e art director, il brand Gaëlle Bonheur, per questa ultima collezione si ispira alla realtà sognante dei giardini di Versailles. Ricerca della geometria, di una spazio dinamico che non risponde a semplici convenzioni prospettiche; proporzione e armonia sono gli obiettivi di un progetto che usa il tessuto come materia scultorea. Broccato, neoprene e pietre preziose in stile liberty che riportano all’Art Noveau. Un insieme di colori e fiori di campo che si fondono in stampe rivisitate in un mood cosmopolita.

Elisa

Gaëlle Bonheur. When classic fabrics turn contemporary

Established by Michele Cilli, a young fashion designer and art director, the brand Gaëlle Bonheur for this last collection is inspired from the dreamy reality of the Versailles gardens. Research for geometry, of a dynamic space that does not meet mere and conventional perspectives; proportion and harmony are the goals of a project that uses fabric as a material for sculptures. Brocade, neoprene and precious stones in liberty style recall the Art Nouveau. A mix of colours and wild flowers that merge into printings with a cosmopolitan mood.


STREET HUNTING. Ritorna lo Zaino.

Uno zaino è, nella sua forma più semplice, una sacca in tessuto che viene portata sulle spalle per portare grandi pesi; almeno così era tanti anni fa. Oggi diventa un accessorio molto comune, quasi quanto la borsa, che di anno in anno diventa sempre più stiloso, con l’utilizzo di materiali di ricerca, forme particolari o fantasie diverse.

Elisa

STREET HUNTING. The rucksack is back.

A rucksack is, in its simplest form, a fabric sack put on on one’s shoulders to carry weights; or, at least, it was like that many years ago. Today, it has become a very common accessory, like a bag, which from year to year becomes more stylish, making use experimental materials, special shapes or different textures.


WHO’S THAT GIRL?. Texture On The Go

In un completo con una texture che mixa i colori del blu, del grigio e dell’argento, si aggirano per WHITE muse di stile.  Una Fantasia che ricorda le grandi tele con tessuti stampati sulle nostre borse realizzate in collaborazione con l’artista Sergio Perrero.

Elisa

WHO’S THAT GIRL?. Texture On The Go

The texture of this outfit blends blue, grey and silver, as if muses of style roamed about WHITE. The texture recalls canvas with fabrics printed on our bags, made in collaboration with the artist Sergio Perrero.

 


ATELIER AWASH. Tessuti ecosostenibili a sostegno dello stile italiano

È con l’idea del viaggio e della scoperta di diverse culture che Atelier Awash ritaglia il suo stile, prestando un’attenzione particolare all’artigianalità. In quest’ultima collezione ritroviamo la classica costruzione del capo italiano arricchita di ispirazioni giapponesi. Da qui anche l’attenzione all’utilizzo di tessuti assolutamente biologici e innovativi, come il jersey di canapa, che vengono realizzati esclusivamente per il brand.

Elisa

ATELIER AWASH. Eco-friendly fabrics to support Italian style

Atelier Awash’ style is aimed at travelling and discovering different cultures, paying special attention to the artisanal aspect. This last collection presents the classical structure of an Italian piece, enriched by Japanese inspiration. Hence, attention to the use of organic and innovative fabrics, like hemp jersey, exclusively manufactured for the brand.


WHITE HUNTING. Diretto dall’oriente.


Con passo deciso e postura impeccabile, ritroviamo un nostro visitatore decisamente elegante e con un look da cui trarre degli stimoli. L’ accostamento del grigio, del verde, del tortora e del marrone creano un mix di gradazione perfetta che ci riporta ad un’atmosfera autunnale.

Elisa

WHITE HUNTING. Orient express
With a resolute walk and a faultless bearing, one of our visitors is definitely elegant and flaunts an inspiring look. The combination of grey, green, dove grey and brown creates a mix of perfect shades that recall an autumnal atmosphere.


WHITE HUNTING . Camouflage a due bit

Nuvole e foglie stilizzate lasciano il campo a geometrie più nette in bianco e nero, a WHITE di Settembre una passerella fatta di texture ha aperto lo scenario ad una infinita varietà di stampe e all over. Se qualcuno ha optato per i toni più colorati qualcun altro ha scelto proposte più minimali fino ad arrivare ad una interpretazione del camouflage in versione pixellato.

Morethanlove

WHITE HUNTING . Two-bit camouflage

Clouds and stylized leaves give space to neater geometric lines in black and white, during the September edition of WHITE a catwalk made of textures opened to an endless variety of printings and all over. If someone has opted for more coloured tones, others have chosen more minimal proposals up to get an interpretation of camouflage in pixel version.




WHITE HUNTING . Pantaloni in passerella

Raramente parliamo di pantaloni, ma di seguito abbiamo deciso di fare una piccola rassegna di alcune varianti con texture a scacchi di varie dimensioni e di tajer dalle brillantezze uniche. Volumi ampi e stretti, versioni eleganti e casual, ecco di seguito la sfilata di uno dei capi più comodi del guardaroba.

Morethanlove

WHITE HUNTING . Trousers on the catwalk

We do not often talk of trousers, but we have decided to present a brief overview of some variants with check patterns – in different sizes – and of suits with unique brilliance. Large and slim volumes, elegant and casual versions, here is the parade of one of the most comfortable pieces of the wardrobe.




Astrid Sarkissian . Animalia

Il mondo degli animali è ormai protagonista da tempo delle ultime tendenze moda, una tendenza di soggetti cavalcata dagli animali feroci di Tisci fino alla comparsa all’orizzonte anche di insetti come gli scarabei e altri piccoli esseri. Proprio in queste ultime settimane una collaborazione importante ha visto l’artista inglese Damien Hirst prendere parte ad una collaborazione con il noto marchio di moda Alexander McQueen sempre sul tema animale. Qui di seguito le meravigliose proposte presentata a WHITE da Astrid Sarkissian, le cui stampe si differenziano per la grande ricerca grafica e per il raffinato gusto nell’incorniciare in bidimensione il regno di macro e microcosmo.

Morethanlove

Astrid Sarkissian . Animalia
The animal world has already become the protagonist of the latest fashion trends, featuring elements ranging from the ride of Tisci’s wild beasts to the appearance on the horizon of insects like beetles and other small creatures. Over the last weeks, English artist Damien Hirst has started an important collaboration with the renown fashion brand Alexander McQueen, always focused on the animal theme. Below are the wonderful proposals presented at WHITE by Astrid Sarkissian, whose printings stand out for the great graphic research and for the refined taste in framing the kingdom of macro and microcosm in two-dimensional line.




Swear London . Drops of Digital printing

Le stampe digitali hanno ormai contaminato anche il mondo delle calzature, partite da Londra e arrivate sulle passerelle di WHITE, ecco che Swear London presenta la sua versione estiva 2014 ricca di colori, un inno ad una primavera futura. I colori pastello si affiancano a grafismi astratti più accesi per lasciare poi spazio alle classiche righe, uno status symbol chic che vede come interpreti delle sneakers con invisibili stelle e bianche strisce.

Morethanlove

SWEAR LONDON . Drops of Digital printing
Digital printings have already contaminated even the shoes universe, from London to the WHITE catwalks, Swear London presents its summer 2014 version full of colours, a hymn to a future springtime. Pastel colours are paired to abstract and brighter graphic signs to give space to classical stripes, a chic status symbol where sneakers with invisible stars and white stripes are the protagonists.



Who’s that man . Ruggiti e nitriti in versione 2D

Zebrati e leopardati, cambiare pelle si può se i motivi arrivano tramite ruggiti e nitriti. A White con accesori Maison Givenchy e una palette colori che parla di un autunno prolungato. Ocra e verde con catene a cingere la vita che sposta l’attenzione in basso su frange dai rimandi english.

Morethanlove

Who’s that man . 2D roars and neighs
Zebra and leopard-striped, it is possible to change skin if it comes through roars and neighs. At White, with accessories by Maison Givenchy and a color palette which evokes a prolonged autumn. Ochre and green with chains around the waistline to focus on the lower part on fringes with English references.




White Hunting . Drops of colors on your garments

Gocce di colore si irradiano su una campitura nera, sfondo perfetto per far venire alla luce la tinta in pieno. Le texture diventano elemento caratterizzante di vestiti e camicie che con constrasti vivi di geometrie astratte, personalizzano un look con creatività e cadenze ritmiche.

Morethanlove

White Hunting . Drops of colours on your garments
Colour drops spread over a black background, the perfect one to enhance the hue at its best. Textures become the distinguishing element of dresses and blouses which characterise a look with creativity and rhythm by means of contrasts rich in abstract geometric signs.



Cat’s TSumori Chisato . Flower Power at WHITE

Tsumori Chisato porta sempre una ventata di allegria al salone, le sue collezioni Cat’s sono sempre molto colorate, regalano ogni volta una serie infinita di stimoli su come reinterpretare sfumature e tinte calde. In questo caso è la volta di prati immensi ricchi di fiori, un flower power che anche nelle giornate più grigie saprà attirare l’attenzione su ciò che quell’acqua porterà a germogliare, magariun mazzo di fiori, sopra un paio di bellissimi boots antipioggia.

Morethanlove

Tsumori Chisato . Flower Power at WHITE
Cat’s by Tsumori Chisato always brings a wave of cheerfulness at the show, every time the coloured collections offer an infinite  series of spurs on how to give new interpretation to shades and warm colours. In this case, it’s the time of immense flowery meadows, flower-power that even on the darkest days will draw the attention on what will sprout from that water, perhaps a bunch of flowers, on a pair of beautiful rainproof boots.



Sofie d’Hoore . Una collezione estatica

L’ultima collezione di Sofie d’Hoore è piena di stimoli visivi e caldi disegni geometrici in cui anche il floreale viene qui reinterpretato con giochi di riflessi e soluzioni stilistiche che si abbinano alla perfezione alle linee scelte. Un’eleganza di stile in cui ogni capo ha una personalità da scrutare in un gioco di contrasti cromatici e percezioni che proiettano in mondi con piume o simil dischi volanti.

Morethanlove

Sofie d’Hoore . An ecstatic collection
The latest collection by Sofie d’Hoore is rich in visual spurs and warm geometric patterns where floral textures are given a new interpretation by means of games of reflections and stylistic solutions which perfectly match the lines chosen. An elegance of style where each piece has its own character to be scanned within a game of chromatic contrasts and perceptions that project into worlds made of plumes and flying saucers or similar.


WHITE HUNTING . Dalla botanica al Safari a suon di musica

Lo staff di White si popola sempre più di volti nuovi, qui di seguito uno dei ragazzi di DiscoSafari che ha firmato la musica del salone. Con stile impeccabile e dal gusto retrò, il pezzo perfetto è la camicia con un all over in cui la grafica rimanda ad antiche tavole botaniche.

Morethanlove

WHITE HUNTING . From botany to Safari to the sound of music
The White staff fills up with new faces, below is one of the guys from DiscoSafari who has signed music at the show. With flawless style and a retro taste, the perfect piece is the shirt with an allover where the graphics recall ancient botanic charts.



The woman of the hundred dresses

Come sarebbe il vostro guardaroba se contenesse 100 vestiti da indossare? Se è vero che la proiezione di un desiderio è in parte l’inizio della sua realizzazione, ecco che a scegliere i capi di The woman of the hundred dresses c’è solo da aspettare che l’affermazione si manifesti.

Morethanlove

The woman of the hundred dresses
How would your wardrobe be if it contained 100 pieces? If it is true that the projection of a wish partially is the beginning of its accomplishment, then we just have to wait for the expression of such statement to choose the pieces for The woman of the hundred dresses.


Pause . Give me a break

All’ultima edizione di WHITE Pause ha presentato una collezione molto varia nelle sue linee stile. Alle classiche sneakers si sono aggiunte infatti anche sandali con stampe su pelle in camouflage. Nei materiali e nelle texture si ritrova una nuova ricerca che si sposta a definire un carattere ancora più marcato.

Morethanlove

Pause . Give me a break
During the last edition of WHITE, Pause presented a collection featuring varied style lines. The classic sneaker shoes were actually integrated by sandals with printings on camouflage leather. Materials and texture propose a new research, which moves to define an even more marked character.




Island . Un’isola ricrea la natura

Parliamo ancora di texture con un marchio che ha portato a WHITE una bellissima collezione di camicie in cui decorazioni floreali si alternano a moduli molto eleganti. ISLAND colora la prossima stagione estiva con un mix di toni primari applicati ad elementi naturali, il blue china si carica di storia per essere poi utilizzato come un prato con sofisticati pattern da indossare.

Morethanlove

Island . An island recreates nature
We are still talking about textures with a brand that has brought at WHITE a wonderful collection of shirts/blouses where floral decorations alternate to very elegant modules. ISLAND tinges the next season with a mix of primary tones applied to natural elements, China Blue is full of history, to be then used as a meadow with sophisticated patterns to be worn.



WHITE DETAILS . All over the body

Che sia una semplice shopper di Prada con un tartan in cui colori classici si mescolano a colori fluo in un’esaltazione cromatica dal risultato elegante, oppure un completo estivo che abbina il gilet ad un paio di shorts con texture floreali, gli all over e texture sono ormai tornati alla ribalta in ogni loro forma. Qui alcuni esempi avistati all’ultimo salone in cui qualche grafismo si evolve in misura, diventando quasi una preziosa tela da indossare.

Morethanlove

WHITE DETAILS . All over the body
All over and texture looks have already come into the limelight under every shape, whether they feature a simple tartan Prada shopping bag where classic and fluorescent colours mix within a chromatic exaltation offering an elegant result, or a summer outfit that combines a waistcoat and a pair of shorts with floral textures. Below are some examples seen at the last edition of the show where we have a few evolving graphic elements, almost becoming a precious cloth to be worn.



Rising passion . Pick your texture

Ogni tanto penso per quale motivo gli edifici delle città siano sempre così apatici come tinte di colore, ricordo ancora quando per un periodo ho vissuto a Londra, la zona di Notting Hill piena di cromie che a vederle in Italia verrebbe un colpo a qualche addetto del piano paesaggistico. Pensate che addirittura anche alcuni marchi di banche hanno dovuto a Milano, cambiare il proprio colore in grigio in alcune zone della città per non deturpare il contesto con cromie troppo forti. Piccadilly Square a Milano ovviamente non potrebbe mai esistere, ma sarebbe bello vedere qualche casa in tartan o con elementi floreali sparsi sulle cornici, l’immaginazione corre.

Morethanlove

Rising passion . Pick your texture
Sometime I wonder why buildings in cities have been given such apathetic colours, I still remember when I lived in London, the Notting Hill quarter, full of colours, would feel so strange in Italy. In Milan, some brands of banks even had to change their colour into grey in some areas of the city not to disfigure the context with too lively colours. Of course, Piccadilly Square could never exist in Milan, but it would be nice to see some houses featuring tartan or floral decorations, imagination flows.



JapanProxy presenta BAG’n’NOUN

La semplicità delle linee spesso dà vita a creazioni che portano in sé una mente molto razionale, potrebbe essere il caso della linea di zainetti BAG’n’NOUN presentata a WHITE e distribuita a livello europeo solo da JapanProxy. Design Giapponese che nella sua versione colorata sceglie dei pattern grafici, una ripetizione modulare crea varianti cromatiche che custodiscono il proprio mondo portatile sotto vivaci cromie.

Morethanlove

JapanProxy presents BAG’n’NOUN
Simple lines often give life to creations featuring a very rational mind, this could be the case of the backpacks collection BAG’n’NOUN presented at WHITE and distributed throughout Europe only by JapanProxy. Japanese Design which in its colourful version opts for graphic patterns, a modular repetition creates chromatic variants that guard their portable universe with bright colours.



Sara Loi . L’ecosostenibilità incontra le tendenze di stile

Una delle prime caratteristiche di questa giovane designer laureata alla Central Saint Martins di Londra è senza dubbio l’ecletticità, nella sua collezione possiamo trovare commistioni di generi che si mescolano assieme per dare vita ad uno stile dalla personalità ben definita. Gli ampi volumi e le forme comode, l’ecosostenibilità dei materiali made in Italy e senza dubbio un casual to wear molto in linea con le ultime tendenze del mercato rendono senza dubbio questo marchio un brand to watch anche dopo salone.

Morethanlove

Sara Loi . Eco-sustainability meets style trends

One of the first characteristics of this young designer, with a degree obtained at the London Central Saint Martin is eclecticism undoubtedly, in her collection we can find mixtures of styles that give life to a well defined personality. The ample volumes and the comfortable lines, eco-friendly materials made in Italy and a casual-to-wear style in line with the latest trends on the market make this brand a brand to watch also after the show.





Pull Story . La natura presentata in trame

Pull story è un marchio tutto italiano che ha fatto il suo ingresso all’ultima edizione di WHITE presentando una collezione ricca di texture. Temi legati alla natura con soggetti derivati da flora e fauna a cui si aggiungono varianti grafiche che rinnovano messaggi positivi. Un training emozionale per dei personal coach in maglia che aiutano a vincere momenti di stress grazie al consiglio di una buona risata.

Morethanlove

Pull Story . Nature presented as textures
Pull story is an all-Italian brand, which made its debut at the last WHITE presenting a collection full of textures. Themes connected to nature with subjects derived from flora and fauna, with the addition of graphic variants that renovate positive messages. An emotional training for knitted personal coaches that help to get over stressing moments thanks to the suggestion of a good laugh.



NO KA ‘OI . Origami da indossare

Lo Yoga può diventare facilmente meditazione se a sancirlo è il placement di una t-shirt presentata dal marchio NO KA ‘OI all’ultimo WHITE. Una collezione tra le più interessanti avvistate in cui le texture diventano decorazioni e tessuti tridimensionali con rifiniture in contrasti materici. Una collezione basata su tessuti e volumi morbidi con tappetini di design decisamente cool. Interessanti i motivi su tessuti in stile origami che diventano decoro su larghe bluse felpate.

Morethanlove

NO KA ‘OI . Body-worn origami

Yoga can easily turn into meditation if it is confirmed by the placement of a t-shirt presented by the brand NO KA ‘OI at the last edition of WHITE. This is one of the most stunning collections, where textures become decorations and three-dimensional fabrics with fittings of material contrasts. A collection based on soft fabrics and volumes with very cool design pads. The origami-style patterns on the fabrics are very interesting, as they become the decoration of large plushy blouses.



Asola Reverse . Il piumino dalla doppia identità

Ho sempre amato gli abiti con doppio uso, reversibile o double-face, in questo caso Asola Reverse propone piumini che si colorano a sorpresa di texture dalle mille cromie e sfumature. Con un fare mutevole si trasformano mutando identità, molto interessanti come accostamenti cromatici e per rimanere caldi e cool nello stesso momento. Trovo sia un’interessante interpretazione del classico piumino.

Morethanlove

Asola Reverse . A padded jacket with a double identity

I have always loved clothes with a double use, reversible or double-face, in this case Asola Reverse presents padded jackets that are tinged with textures featuring a myriad of colours and shades. Thanks to their changeable essence, they can transform their identity, I find it very interesting both for the colour matching and to keep warm and cool at the same time. An outstanding interpretation of the classic padded jacket.



. © WHITE - PIVA 02579501202 - Powered By M.Seventy S.r.l. WebSite VITALIANOCOSENTINO