Posts Tagged ‘hat’

WHO’S THAT GIRL. Suoni onomatopeici in testa


Abbiamo visto in diverse varianti negli ultimi anni le classiche iconografie dei cartoon trasfigurarsi fino a diventare capi da indossare. La protagonista di questa settimana viene direttamente dal”oriente, unendo toni del blu e del nero insieme ad un cappello con orecchie da felino, sulla passerella bianca a suon di miau.

Elisa

WHO’S THAT GIRL. Onomatopoetic sounds on the head

Over the last few years, we have seen different variants of the classic cartoons iconographies turning into pieces to be worn. This week’s protagonist directly comes from the East, matching blues and black tones together with a hat with catlike ears, on the white catwalk with a chorus of miaow.


WHO’S THAT GIRL?

L’eleganza e lo humor protagonisti della passerella di WHITE. L’accessorio che attira subito l’attenzione infatti è il cappello grigio con dei pon pon ad emulare le orecchie in pelliccia che completano il look dando un tocco giocoso e divertente che la contraddistingue.

Elisa

WHO’S THAT GIRL?

Elegance and humor are in the spotlight on the WHITE catwalk. The accessory which immediately catches the eye is the grey hat with pompom which emulates fur ears to complete the look conferring a playful and funny touch.


WHO’S THAT MAN?. Occhio al dettaglio!

Sulle passerelle di WHITE troviamo sempre look sgargianti, interessanti e che non passano sicuramente inosservati. Il protagonista di oggi è un ragazzo che ama il dettaglio e il mix di fantasie. Una coppola con una texture sui toni beige e del marrone, una giacca blue a pois grigi e bianchi e una zaino in spalla, pronto per visitare al meglio il nostro salone!

Elisa

WHO’S THAT MAN?. Mind the detail!

On the WHITE catwalks, we always find flashy and interesting looks, which do not go unnoticed for sure. Today’s protagonist is a guy who loves details and textures mixing. A flat cap featuring beige and brown tones, a blue jacket with grey and white dots and a backpack, ready to visit our show at best!


Alessandra Zanaria . La creatività a fior di capo

Prismi metallici con matellerie brillanti e pelli a contrasto su panama e materiali naturali, la collezione di Alessandra Zanaria ha regalato all’ultimo salone una carrellata di copricapi molto sofisticati seppur dalle linee semplici. La scelta degli accostamenti ha reso questi cappelli un must have di tutto rispetto per la stagione 2014.

Morethanlove

Alessandra Zanaria . Creativity under the hat
Metal prisms with sparkling metal parts and leather in contrast on panama hats and natural materials: at the last edition of the show, Alessandra Zanaria’s collection has presented a huge selection of very sophisticated hats, yet featuring simple lines. The choice of matching has made these hats a must-have for the 2014 season.



Ilariusss . L’eleganza parte dall’alto

Ilariusss ha presentato una collezione che va oltre la ricerca e l’eleganza, si posiziona difatti più vicino alla raffinatezza. I copricapi in raffia naturale più classici o con tinture ed inserti, hanno in comune un linguaggio orientato verso un luxury à porter, una caratterizzazione semplice con pochi accessori che abbinato ad un kaftano o lunghe vesti possono coronare un look semplice e ricercato.

Morethanlove

Ilariusss . Elegance from the top
The collection presented by Ilariusss goes beyond research and elegance, it is actually closer to refinement. The hats made of natural raffia proposed in more classical models or featuring colours and inserts, share the same language which is oriented towards “luxury à porter”, an easy characterization with a few accessories which, matched to a caftan or long dresses can complete a simple and refined look.



Hello… is it me you’re looking for?

I cappelli a tesa larga sono diventati molto popolari, oltre ad essere molto eleganti, presentano un doppio utilizzo, di puro stile e di difesa contro gli agenti atmosferici. Chiaramente questo rappresenta il passato, possiamo infatti finalmente cominciare ad indossare copricapi in raffia o cotone perfetti alleati per la stagione estiva. Ripararsi dal sole sarà quindi un imperativo per un’abbronzatura dorata e mai troppo eccessiva.

Morethanlove

Hello… is it me you’re looking for?

Broad-brimmed hats have become very popular, besides being very elegant they offer a double use: they’re stylish and protect against atmospheric agents. Clearly, this refers to the past, we can actually wear raffia or cotton hats, perfect for the summer. Protection from the sun will be an imperative for a golden tan, never too extreme.



Who’s that girl . Un outfit in bianco e nero

In bianco e nero con bombetta, un abbinamento che rimanda ai film muti di charlie chaplin con la stessa eleganza al femminile e un pizzico di ironia, manca il bastone che ultimamente va molto in voga, ma la ragazza chiaramente non ne ha bisogno. Perfetta nella sua mise da salone, una delle visitatrici di WHITE ha scelto semplici capi con matericità eclettiche che si mescolano creando un perfetto equilibrio di stile.

Morethanlove

Who’s that girl . A black and white outfit
A black and white look with a bowler hat, a combination that evokes Charlie Chaplin ‘silent films, with the same feminine elegance and a little bit of irony, we should just add the staff which recently has come back to fashion, but the girl clearly does not need it. Her mise for the show is perfect, one of the ladies visiting WHITE has opted for easy pieces featuring eclectic consistency that blend creating a perfect balance of style.


WHITE Details . Who’s that girl


Coperta da una trama a maglie larghe in color bianco, la protagonista della nostra micro rubrica WHO’S THAT GIRL rimane assorta a mandare messaggi di testo, nell’era dello smartphone difficile non essere continuamente collegati, sopratutto se gli spazi di WHITE offrono una rete Wi-Fi sempre presente. Appena l’attenzione cede riusciamo a strapparle un sorriso e lo scatto diiventa di colpo ricco di sensazioni in color terra.

Morethanlove

WHITE Details . Who’s that girl
Covered by a white mesh of loose weave, the protagonist of our micro column WHO’S THAT GIRL is intent on sending text messages, in the era of smart phones it’s hard not to be always connected, above all if the WHITE spaces always offer a Wi-Fi connection. As soon as she looks away from her phone, we succeed to put a smile on her face and the shot suddenly becomes full of feelings in the tones of the earth.



Borsalino . C’è chi parte già in testa

Entrare nello spazio Borsalino a WHITE è come immergersi in un angolo di stile in cui c’è posto sia per l’eleganza che per una creatività senza limiti. È facile trovare forme classiche, ma rivistate con decorazioni che rendono il cappello una base su cui esprimere idee tra le più impensabili. Sono servite ben 22 le ore di lavorazione per realizzare il ricamo che decora il cappello HAND-SOME, una capsule collection creata dall’artista contemporanea Anila Rubiku in cui delle mani vengono riprodotte sul copricapo per rappresentare la gestualità che occorre per maneggiare un cappello. Molto interessanti anche i cappelli che riproducono le tracce dei cartamodelli e i segni di gesso utilizzati per evidenziare le forme e i tagli dei cappelli.

Morethanlove

Borsalino . There’s someone who starts from the top already
Stepping into Borsalino’ space at WHITE is like being plunged into a spot of style where there’s room both for elegance and for limitless creativity. It is easy to find classic lines, yet given a new interpretation with decorations that make the hat a basis for the expression of the most unconceivable ideas. 22 hours of working were necessary to realize the embroidery of the HAND-SOME hat, a capsule collection created by the contemporary artist Anila Rubiku where some hands are reproduced on the hat to represent the gestural expressiveness required to handle a hat. The models that reproduce the schemes of paper patterns and the chalk signs used to highlight lines and cutting of hats are very interesting as well.



Marzi-Firenze . Quando il copricapo diventa un’arte

Rosanna Bargioni riprende nelle collezioni del marchio Marzi-Firenze, l’antica tradizione della famiglia toscana che sin dai primi anni del ‘900 porta avanti con la stessa qualità e passione la creazione di magnifiche collezioni di cappelli. Alcuni materiali originali sono ancora custoditi nei loro magazzini e l’eleganza della tecnica acquisita in Francia dal capostipite della famiglia, pervade l’intero stile delle creazioni. Venduti nei migliori negozi a livello internazionale, qui di seguito i miei preferiti della prossima collezione invernale, forme semplici, ma con dettagli che definiscono uno stile unico per donne dalla spiccata personalità.

Morethanlove

Marzi-Firenze. When hat becomes art
In the collections of brand Marzi-Firenze, Rosanna Bargioni takes up the ancient tradition of the Tuscan family that since the beginning of the twentieth century has been carrying on the creation of splendid hats collections with the same quality and passion. Some original materials are still kept in their storehouses and the elegance of the technique acquired in France by the founder of the family pervades the whole style of the creations. Available at the best shops at International level, below are my favourite ones for the upcoming winter collection, simple lines featuring details that define a unique style for women with a strong personality.


 


White Details . C’è chi segue e chi sta in testa

Baschetti, panama e foulard, il copricapo diventa un segno di riconoscimento forte al salone, gironzolando con estrema nonchalance, i visitatori si differenziano in modo deciso e chiaramente personale. Il mio preferito è il foulard, io indosso spessissimo fasce, foulard che aggiungono colore e luce al volto, una mitica icona è stata Amy Winehouse, che nell’indossarlo è stata regina. Sarebbe bello sapere cosa piace a voi e se avete suggerimenti di link da darci su vostri copricapi preferiti fate pure o sul blog o su fb.

Morethanlove

White Details. Those who follow and those who stay ahead

Basque berets, panama and scarfs, the hat becomes a strong sign of recognition at the show, wandering around with extreme nonchalance, visitors differ in a firm and clearly personal way. My favourite is the scarf, I often wear them as belts, scarves that add colour and light to the face. A mythical icon was Amy Winehouse, who has been Queen in the way of wearing it. It would be nice to know what pleases you and if you have any suggestions about cool links on your favorite hats , please do so on the blog or on fb.

 


. © WHITE - PIVA 02579501202 - Powered By M.Seventy S.r.l. WebSite VITALIANOCOSENTINO