Posts Tagged ‘cappello’

Alessandra Zanaria . La creatività a fior di capo

Prismi metallici con matellerie brillanti e pelli a contrasto su panama e materiali naturali, la collezione di Alessandra Zanaria ha regalato all’ultimo salone una carrellata di copricapi molto sofisticati seppur dalle linee semplici. La scelta degli accostamenti ha reso questi cappelli un must have di tutto rispetto per la stagione 2014.

Morethanlove

Alessandra Zanaria . Creativity under the hat
Metal prisms with sparkling metal parts and leather in contrast on panama hats and natural materials: at the last edition of the show, Alessandra Zanaria’s collection has presented a huge selection of very sophisticated hats, yet featuring simple lines. The choice of matching has made these hats a must-have for the 2014 season.



Ilariusss . L’eleganza parte dall’alto

Ilariusss ha presentato una collezione che va oltre la ricerca e l’eleganza, si posiziona difatti più vicino alla raffinatezza. I copricapi in raffia naturale più classici o con tinture ed inserti, hanno in comune un linguaggio orientato verso un luxury à porter, una caratterizzazione semplice con pochi accessori che abbinato ad un kaftano o lunghe vesti possono coronare un look semplice e ricercato.

Morethanlove

Ilariusss . Elegance from the top
The collection presented by Ilariusss goes beyond research and elegance, it is actually closer to refinement. The hats made of natural raffia proposed in more classical models or featuring colours and inserts, share the same language which is oriented towards “luxury à porter”, an easy characterization with a few accessories which, matched to a caftan or long dresses can complete a simple and refined look.



White details . Il giallo come tono in trasformazione


Ultimamente sto sempre più leggendo libri che segono il filone delle scienze e della percezione sensoriale. Alcune cromie stimolano sicuramente più di altre e creano reazioni impalpabili che non siamo coscienti di avvertire, ma che, in maniera invisibile modificano parti di sé. Il giallo secondo Kandinsky era il colore della velocità, qualcuno dà significati molto diversi, ma sicuramente possiamo dire che nell’osservare una campitura così netta come in questo montogmery in maglia, un senso di apertura mentale si avverte a contrasto con il resto dell’outfi che tende a chiudere percettivamente: gioia e riserbo assieme, cosa cerca questa ragazza di portare alla luce?

Morethanlove

White details . Yellow as a changing tone

I’ve read many books about the sensorial sciences and perception lately. Some colours have a stronger stimulating effect compared to others and they produce impalpable reactions we do not feel like perceiving, and yet they modify parts of them invisibly. According to Kandinsky, yellow was the colour of speed, someone proposes different meanings but we can definitely state that we got a feeling of mind opening while observing such a neat background on this knitted duffel coat, contrasting with the rest of the outfit which tends to close perceptively: joy and self-restraint together, what does this girl try to disclose?



Ely B . Lo stile che corona un carattere

Ely B è il marchio creato dalla designer fiorentina Eleonora Bruno, una collezione presentata a WHITE che sintetizza l’estro e l’esclusività dei cappelli realizzati. Tutto assolutamente fatto a mano ed in pezzi unici, Eleonora crea un linguaggio molto personale in cui l’eclettismo è parte dominante del suo lavoro. Non mancherà quindi di vedere un’esplosione di piume affiancate a metallo, o feltro associato a motivi religiosi. Lo stupore è essenziale nell’approcio della sua collezione che non manca di affrontare diverse iconografie classiche e mescolarle tra loro in modo del tutto inusuale.

Morethanlove

Ely B . A style that crowns a character

Ely B is a brand created by Florentine designer Eleonora Bruno, a collection presented at WHITE that summarizes the creativity and exclusivity of the hats created. All is rigorously handmade and produced in unique pieces, Eleonora has a very personal language where eclecticism is the predominant part of her work. We will then see an outburst of plumes combined to metal, or felt combined to religious patterns. Astonishment is essential in the approach of her collection, which faces different classic iconographies and mixes them in a very unusual way.




Street inside WHITE


Solitamente gli scatti riprendono i visitatori di WHITE all’esterno del salone, in questa breve sessione andiamo più a fondo nel vedere i protagonisti di Febbraio finalmente al caldo. Non voglio ancora parlare di clima anche se qualche giorno fa durante il salone del Mobile, ho incontrato un amico di Berlino con cui ho parlato solo ed esclusivamente del tempo che per loro ha significato avere la neve fino a settimana scorsa, quindi a noi va ancora bene.

Morethanlove

WHITE HUNTING . Street inside

Usually, the WHITE visitors are photographed outside the show, in this brief session we will finally see the protagonists of the February edition inside. I’m not talking about weather though a few days ago, during Salone del Mobile, I met a friend from Berlin whom I exclusive spoke about weather with: they had snow until last week, then we are lucky.



 


WHITE Hunting . Il grigio, una cromia che tiene caldo


Avevo notato una costante in questo salone, ma ho aspettato di vedere una panoramica delle foto per avere la conferma di una mia sensazione cromatica: Il cappello grigio “Piace”. Che sia in toni quasi pastello, si passi quindi da un grigio perla a tinte più scure non importa, l’abbinamento con qualsiasi mise è un pò più immediata che ad indossarne sicuramente una variante in colori fluo. Il grigio è un tono molto schivo, definito anche come la cromia del “rispetto”, qualcuno ci ha fatto un bestseller dai contenuti hot, io lo ritengo sempre molto elegante ed è sempre stato uno dei miei colori/non colori preferiti nel mio guardaroba.

Morethanlove

WHITE Hunting . Grey, a warm tone
I had noticed a constant factor during this edition of the show, but I waited to get an overview of the pictures to have the confirmation of my chromatic feeling: people like the grey hat. Whether it features almost pastel tones, from pearl grey to darkest hues, it doesn’t matter, the combination with every outfit is a bit more immediate compared to fluorescent tones. Grey is a very shy tone, also defined as the colour of “respect” someone gave us a bestseller with hot contents, I have always considered it very elegant and it has always been one of my favourite colours/non colours in my wardrobe.




WHITE seen through sunglasses

Occhiali come se piovesse, quasi un ossimoro se pensiamo all’uso dell’accessorio, ma siamo alla versione maschile che stavate aspettando da un pò, passato chiaramente White Gennaio, non potevamo non presentare una carrellata di varianti tutte uomo con montature di diverse dimensioni e colori. Il classico wireframe in diverse varianti e una montatura color miele che ben si presta al contrasto con una lente scura.
WHITE seen through sunglasses

It’s raining sunglasses! Perhaps an oxymoron, if we think of the use of this accessory, but we’re on the masculine edition you’ve been waiting for some time, clearly after White January we couldn’t but present a parade of men’s variants featuring frames with different sizes and colours. The classical wireframe in different variants and a honey-coloured frame, contrasting with a dark lens.





WHITE Hunting . Se ritornano, lo fanno con stile

Ci vuole chiaramente molta personalità per poter osare nella moda e portare sulla strada quello che spesso si vede proposto sulle passerelle o da marchi di ricerca, ma qualcuno lo fa con garbo e stile. L’avevamo già fotografata lo scorso anno con un outfit dal gusto orientale, impeccabile anche all’ultima edizione di WHITE, con delle texture e accessori che hanno creato un look decisamente cool.

Morethanlove

WHITE Hunting . Back in style
Frankly, you need a strong character to dare in fashion and to wear what is usually seen on runways or with experimental brands, but someone does it gracefully and stylishly. We already photographed her last year, with an outfit sarin Oriental taste, impeccabile also at the last WHITE edition, with textures and accessories that have created a very cool look.


 


WHITE DETAILS . Un copricapo che segna lo stile


I cappelli sono sempre stati la mia passione più grande, probabilmente dovuta ad un amore incredibile per l’Inghilterra, l’unico posto in cui in passato ho provato a trasferirmi, con esito negativo, Milano ha una sorta di magnete che mi riporta subito indietro in un modo o nell’altro. Qui di seguito alcuni spunti per chi, come me, non riesce in nessun periodo dell’anno a non mettere qualche copricapo o a comprarne qualcuno nei viaggi fatti. Mi pento ancora di aver lasciato a NY un cappellino anni ’20 solo perché non sapevo come trasportarlo, il mio spazio “shopping” nel bagaglio era ormai allo stremo.

Morethanlove

WHITE DETAILS . A hat that marks the style
I have always shared a huge passion for hats, perhaps due to an incredible love for England, the only place where I tried to move in the past, with negative results – Milan is a kind of magnet that always takes me back in one way or another. Below are some ideas for those who, like me, cannot but put on hats in any period of the year, nor to buy some of them when travelling. I still regret leaving a hat inspired from the 20s in New York just because I did not know how to carry it, there was no more shopping space available in my luggage.

 



Borsalino . C’è chi parte già in testa

Entrare nello spazio Borsalino a WHITE è come immergersi in un angolo di stile in cui c’è posto sia per l’eleganza che per una creatività senza limiti. È facile trovare forme classiche, ma rivistate con decorazioni che rendono il cappello una base su cui esprimere idee tra le più impensabili. Sono servite ben 22 le ore di lavorazione per realizzare il ricamo che decora il cappello HAND-SOME, una capsule collection creata dall’artista contemporanea Anila Rubiku in cui delle mani vengono riprodotte sul copricapo per rappresentare la gestualità che occorre per maneggiare un cappello. Molto interessanti anche i cappelli che riproducono le tracce dei cartamodelli e i segni di gesso utilizzati per evidenziare le forme e i tagli dei cappelli.

Morethanlove

Borsalino . There’s someone who starts from the top already
Stepping into Borsalino’ space at WHITE is like being plunged into a spot of style where there’s room both for elegance and for limitless creativity. It is easy to find classic lines, yet given a new interpretation with decorations that make the hat a basis for the expression of the most unconceivable ideas. 22 hours of working were necessary to realize the embroidery of the HAND-SOME hat, a capsule collection created by the contemporary artist Anila Rubiku where some hands are reproduced on the hat to represent the gestural expressiveness required to handle a hat. The models that reproduce the schemes of paper patterns and the chalk signs used to highlight lines and cutting of hats are very interesting as well.



. © WHITE - PIVA 02579501202 - Powered By M.Seventy S.r.l. WebSite VITALIANOCOSENTINO