Mad for accessories

Inouitoosh . Un’amicizia legata dalla creatività

Sono due designer francesi le creatrici di questo marchio di sciarpe, Lise e Mathilde hanno dato vita a Inouitoosh partendo dall’amore per la natura e l’arte. Motivi geometrici fanno da quinta per il debutto di stampe floreali, una collezione presentata all’ultimo salone che ha visto anche facciate francesi riportate in bidimensione su eleganti e sofisticate sciarpe.
Inouitoosh . A friendship sealed by creativity

The creators of this brand of scarves are two French designers, Lise and Mathilde: they have given life to Inouitoosh starting from their love for nature and art. Geometric patterns are the scene for the debut of floral printings, a collection presented at the last edition of the show where French façades were bi-dimensionally reproduced over elegant and sophisticated scarves.



Grevi . Il Copri idee tipicamente italiano

Quasi la maggioranza dei marchi scelti da WHITE, si caratterizza per la grandissima qualità sia dei materiali che della manifattura. Spesso si trovano collezioni completamente fatte a mano, in cui il know how, spesso italiano, si tramanda attraverso creazioni che personificano non solo uno stile elegante e raffinato, ma l’amore e dedizione per la moda che passa attraverso varie generazioni. Così è per il marchio Grevi, che oltre a portare una collezione dai toni primaverili arricchita di rose in tessuto, presenta una stagione di copricapi ancora una volta come il miglior esempio del Made in Italy più raffinato.

Morethanlove

Grevi . A typical Italian ideas-cover

Almost all the brands selected by WHITE are distinguished by the high-end quality of both materials and manufacture. Often we find 100% handmade collections, where the expertise, which is frequently Italian, is handed on through creations that embody not only elegant and refined style, but also love and devotion for fashion, transmitted throughout various generations. This is valid for the brand Grevi, which besides presenting a collection featuring springtime tones enriched by fabric roses, also introduces a season of hats as the best example of the most refined Made in Italy style, once again.





Erickson Beamon . Una cascata di perle impreziosisce il décolleté

Inutile dire che il team di cui fanno parte Karen & Eric Erickson insieme a Vicki Beamon, ha un curriculum che solo a leggerlo è sufficiente a convincere all’acquisto chiunque, senza nemmeno guardare le collezioni. Se l’opinion leading è una forma incontrastata di comunicazione che conferma la qualità e autenticità di un marchio, c’è una lista incredibile di ammiratori dei gioielli ERICKSON BEAMON. Da Lady Gaga a Kate Moss, passando dalla tanto amata Lady D e Michelle Obama, lo stile del marchio sembra spaziare tra gusti diversi, tra i più audaci della pop star a quelli più raffinati e discreti delle first lady. Uno dei pezzi che mi ha più incuriosito è la collana di perle che attraverso dimensioni diverse crea un pezzo unico tutto in chiaro per rendere qualsiasi décolleté elegantemente prezioso.

Morethanlove

Erickson Beamon . A cascade of pearls embellishes the décolleté
No need to say that the team to which Karen & Eric Erickson belong together with Vicki Beamon, boasts a very convincing curriculum, one would buy even without looking at the collections. If opinion leading is an undisputed form of communication that establishes a brand quality and genuiness, there’s an incredible list of people who adore ERICKSON BEAMON’s jewels. From Lady Gaga to Kate Moss, to the beloved Lady D and Michelle Obama, the style of the brand seems to be ranging over different tastes, from the most audacious of the pop star to the most refined and discreet ones of the first ladies. One of the pieces that astonished me most is the pearl necklace whose different sizes create a unique piece i light tones to turn every décolleté into something elegant and precious.



2 DI PICCHE RECYCLED . Il vintage in chiave moderna


Linee semplici e texture tridimensionali create con minuterie colorate e multiformi, queste sono le caratteristiche prime del marchio “2 di picche recycled“, brand di moda che a WHITE ha portato una collezione di accessori in pelletteria. Il motto dell’azienda si basa sul riciclo, prendere dal passato tessuti e pellami, forme e oggetti e reinterpretarli con il proprio gusto. Ad Ischia, dove è presente il laboratorio, è diffuso un grande entusiasmo nello sperimentare forme e idee attraverso l’esperienza di grandi della moda che rivivono attraverso nuove contaminazioni.

Morethanlove

2 di picche recycled . Vintage style from a modern point of view

Easy lines and three-dimensional textures with coloured and multiform knick-knacks, these are the main characteristics of “2 di picche recycled“, a fashion brand who presented a collection of leather accessories at WHITE. The slogan of the company is based on recycling, taking fabrics and leather, shapes and objects from the past and giving them a new interpretation with their own style. In Ischia, where their atelier is located, a great enthusiasm is evident in the experimentation of lines and ideas through the experience of renowned names of the fashion system who live again through new contaminations.





Adela Romero . Vestìti di strass

Che i gioielli fossero parte integrante dei look lo sapevamo già, spesso anche un semplice styling può trasformarsi completamente se gli accessori hanno una forte personalità; ma c’è chi, come Eleonora Ploncher si vuole spingere oltre nell’autentico tentativo di creare accessori a metà strada tra gioielli e capi di abbigliamento. Presentati a WHITE di Settembre, le collezioni del marchio Adela Romero, sono state molto apprezzate per la qualità dei materiali e dello stile completamente Made in Italy.

Morethanlove

Adela Romero. Dresses featuring rhinestones

We already knew that jewels are an integral part of the look, often a simple outfit can change completely if the accessories have a strong personality; but there are those who, like Eleonora Ploncher, decide to go beyond  the mere tentative to create accessories that are halfway of jewels and pieces of clothes. Presented at the September edition of WHITE, the collections of the brand Adela Romero were really appreciated for the quality of their materials and the 100% made in Italy style.



 

 

 


Un arcobaleno di toni fluo nasce da un WHITE carpet

Un bel colpo di colore ravviva l’animo, magari lo esalta un pò troppo se il tono scelto è fluo, ma ritornati dalla pausa estiva, una variante cromatica un pò più vivace fatta di look ed accessori, non fa altro che allietare anche chi, come me, incarna il modello tipico del: “mente a Milano VS cuore ancora in spiaggia”.

Morethanlove

A rainbow of fluo tones arises from a WHITE carpet.
Amazing colour can brighten up the soul, perhaps it gets too much enhanced if the tone chosen is a fluo one, but after the summer holidays a lively colour made of looks and accessories cannot but cheer up also those who, like me, seem the embodiment of the typical model: “mind in Milan VS heart still on the beach “.



 


Summer almost gone…

Summer almost gone…… where we’ll be when the summer’s gone? Probabilmente a WHITE di Settembre, anche se l’estate è quasi finita, a vedere il tempo di Milano degli ultimi giorni sembra sia arrivato il pieno inverno. Uno shock per me tornata da poco da un giro alle isole cicladi con 35 gradi di media e tuffata in un grigio daler che potrebbe essere la campitura perfetta per qualsiasi confronto cromatico. Di seguito una prima scelta di occhiali da sole che vedono il gentil sesso come protagonista, la seconda sessione tutta al maschile tra qualche giorno per allontanare più possibile queste nuvole.

Morethanlove

Summer almost gone…

… where will we be when the summer’s gone? Probably at WHITE September edition, though summer has almost come to an end, over the last few days in Milan it seems that winter has come already. This is a shock for me, I’m just back from a tour of the Cyclades with an average temperature of 35 degrees, plunged into a daler grey that could be the background for any chromatic comparison. Below is a first selection of sunglasses that put women in the spotlight, the second session dedicated to men will be available in a few days to turn away these clouds, as far as we can.



 


Kuboraum . La quadratura del cerchio in una maschera

Se la maschera è uno dei simboli con cui molti scrittori hanno descritto la volontà dell’uomo di cambiare identità e nascondersi, differenziarsi o trasformarsi in altro, Kuboraum ha fatto di questa icona il motto da perseguire nella propria definizione aziendale. L’occhiale viene definito maschera, così caratterizzato nelle forme che ridisegna il viso di chi lo indossa, tra geometrie riviste e nuovi linguaggi formali, la percezione del classico cambia in una reinterpretazione decisamente contemporary.

Morethanlove

Kuboraum . The squaring of the circle in a mask
If the mask is one of the symbols adopted by many writers to describe men’s wish to change identity and to get hidden, to distinguish themselves or to turn into something else, Kuboraum has made of this icon a saying to be followed in its corporate definition. Glasses are interpreted as a mask, with well-defined shapes re-designing the face of the person wearing them, amidst geometric lines and new formal languages, the perception of classical style changes into a new interpretation with a definitely contemporary touch.




Lotho . Stylish frames in Paris

Si sa che l’Italia e la Francia hanno un’eccellente predisposizione per creare collezioni moda particolarmente sofisticate ed eleganti. Se aggiungiamo a questa attitudine il grande gusto e passione per gli accessori abbiamo una combinazione che dà vita al marchio di occhiali da sole Lotho. In questo post ho scelto alcuni modelli già in commercio insieme a quelli presentati a WHITE per la prossima stagione, raffinato e con un design che cambia la percezione del viso.

Morethanlove

Lotho . Stylish frames in Paris
We all know that Italy and France have an excellent predisposition to create sophisticated and elegant fashion collections. If we add the great taste and passion for accessories to this, we have a combination that gives life to Lotho, a brand of sunglasses. In this post, I have chosen some models already on the market together with those presented at WHITE for the next season, refined and whose design is able to improve the perception of the face.


 

 


Tee Trend . Dal Rock and Roll alle spiagge australiane

Essendo un salone aperto a mille gusti, nonostante sia focalizzando sul contemporary, WHITE sta cominciando a fare una ricerca sul mondo sportswear che verrà lanciata man mano nelle prossime edizioni. Tee trend è uno dei marchi selezionati a WHITE Giugno, felpe e jersey assieme a cotoni leggeri e insoliti rasi per fare da sfondo a stampe dal gusto tra il punk ed il rock e texture fluo quasi hawaiane.

Morethanlove

Tee Trend . From Rock and Roll to Australian shores
WHITE – a show open to a myriad of styles, despite being focussed on contemporary taste – is starting to carry a survey on sportswear to be launched gradually over the upcoming editions. Tee trend is among the brands selected at WHITE Giugno, plush and jersey are combined to light cotton and unusual satin to take printings ranging from punk and rock style and almost Hawaiian fluorescent textures.



SAM UBHI . Come trasformare la natura in gioiello


La creatività è più delle volte espressione dei moti dell’animo, le collezioni, le opere d’arte, altro non sono che la memoria e le contaminazioni di vita che si fanno tridimensionali grazie alla mano dell’artista o del designer. A questo poi si somma anche l’esperienza e ricerca di materiali che consentono, in base al gusto personale, di assemblare e rendere tangibile le proprie sensazioni con forme e colori. Sam Ubhi è una designer di gioielli inglese molto nota a WHITE, è già da diverse edizioni che le sue collezioni sono protagoniste negli spazi del salone. Ho scattato alcune immagini di alcuni dei miei pezzi preferiti, sono interessanti sia le forme geometriche che incapsulano materie quasi grezze in ori ed argenti che le cromie naturali che li tramutano in gioie eterne.

Morethanlove

SAM UBHI . How to transform nature into a jewel
Creativity is often the expression of heart impulses, collections and works of art just represent memory and life contaminations that become three-dimensional thanks to the hand of the artist – designer. Now, just add experience to materials research to enable, according to personal taste, to assemble and make one’s feelings tangible by means of shapes and colours. Sam Ubhi is an English designer of jewels, well known at WHITE, her collections have been in the spotlight for many editions of the show. I have taken some pics of some of my favourite pieces, both geometric lines that encapsulate almost raw materials in gold and silver and natural tones that transform them into eternal joys are so interesting.



Sofia Retro Bazar . Il riciclo dal gusto liberty


Sofia Retro Bazar è un marchio presentato nell’area CLASS di WHITE, un’area attenta all’ambiente e a tutti i marchi che decidono di dirigersi verso una nuova direzione più eco-sostenibile. Il marchio ha proposto sia una linea di gioielli, sia di intimo e beachwear. Gli accessori in plexiglass presentati, sono realizzati con materiale plastico riciclato, proveniente da scenografie dismesse, allestimenti e arredo di negozi rielaborato attraverso dei processi di sabbiatura e lucidatura. I colori mantengono quel sapore vintage originario di toni autentici su cui si palesano toni liberty e geometrie ben definite, grafismi netti a contrasto con uno stile un pò più lezioso. Alcune soluzioni sono decisamente deliziose!

Morethanlove

Sofia Retro Bazar . Recycle with a taste of Art Nouveau
The brand Sofia Retro Bazar was presented at the CLASS area of WHITE, a space that cares for the environment and for all the brands that decide to move towards a more eco-friendly direction. The brand has proposed both a line of jewels and of underwear and beachwear. The Plexiglas accessories presented are made of recycled plastic recovered from disused sets, fittings and stores furnishing reprocessed by means of sanding and polishing processes. Colours keep the original vintage taste with authentic tones where well defined Art Nouveau and geometries styles are evident, neat graphic elements are in contrast with a bit more affected style. Some proposals are definitely lovely!



Fefé Glamour Pochette . Dai manichini alle sfere trasparenti

Riuscire a fare dell’umorismo nel campo della moda non è da tutti, conosciamo eccezioni ovviamente, una tra queste è visibile nella collezione di Fefé Glamour Pochette, marchio che ha pensato di proporre all’ultimo salone un allestimento molto personale. Potrebbero essere anche degli ottimi spunti per chi si occupi di Design, sfere che diventano dei porta foulard e colletti decisamente espressivi, così da avere in casa un alter ego trasparente.

Morethanlove

Fefé Glamour Pochette . From dummies to transparent spheres
Not everyone would be able to be humorous in the field of fashion, there are some exceptions of course, one of these is visible in the collection of Fefé Glamour Pochette, a brand that has proposed a very personal setting during the last edition of the show. This could also represent an excellent cue for those working in the Design field, spheres that become scarves holders and definitely expressive collars, as to get a transparent alter ego at home.



Alice Visin . Se la carta diventa un gioiello silente

Chi ha un’attività solitamente aspira ad avere un servizio sulle migliori testate di moda, così che il proprio sforzo creativo venga riconosciuto dagli esperti del settore e presentato ad un pubblico sempre più vasto, c’è chi invece ha deciso di mettere (in modo metaforico) a tacere la stampa. Silenzio Stampa di Alice Visin è una collezione ai confini tra l’arte e la moda, gli accessori sono realizzati con carta utilizzata per servizi culturali, fissata poi con la cera per dare vita a meravigliosi gioielli. C’è una direzione precisa nel lavoro di Alice, una provocazione che porta a fermarsi e pensare, a focalizzarsi sul gesto del gettare, riflettendo sul possibile riuso di ciò che abbiamo in qualche modo “consumato”. A differenza di molti progetti di fashion-art che si vedono in giro, Alice ha saputo sviluppare un’idea semplice che ha il suo equilibrio nella moda, il design e l’arte..

Morethanlove

Alice Visin . When papers becomes a silent jewel
Entrepreneurs usually aim at getting a report on the best fashion magazines, so that their creative effort can be rewarded by experts of the sector and presented to a wide public, while there are those who have decided to hush the press (metaphorically). The collection named Silenzio Stampa by Alice Visin stands between art and fashion, accessories are made of paper used for cultural services, then fixed with wax to create wonderful jewels. Alice’s work has a precise direction, a provocation that leads to stop and think, to focus on the act of throwing away, thinking on the possible re-use of what we have some way “consumed”. Unlike many fashion-art projects, Alice has been able to develop a simple idea that finds its balance in fashion, design and art.




Aristide . Manierismo e guanti

Sebbene il nome possa sembrare italiano, il team creativo di Aristide è francese. Guanti disegnati per l’ultima collezione dalle menti creative di Emilie Maury, designer che collabora con Sonia Rykiel e l’artista Bertrand Mahé. Inutile dire che siamo di fronte ad un prodotto estremamente raffinato sia nelle forme che nelle soluzioni di arte applicata all’accessorio. Le pelli sono tra le più pregiate e l’eleganza di fiocchi e decorazioni fa di questi guanti un must have assoluto. Le mie preferite sono ovviamente le più concettuali, quelle fustellate che lasciano trasparire parti di sé, così come i guanti con rimandi a smalti rossi, per non perdere la femminilità neanche nei periodi invernali.

Morethanlove

Aristide. A mannered revisiting of gloves
Though the name may seems Italian, the creative team of Aristide is French. Gloves are designed for the latest collection by the creative minds of Emilie Maury, a designer that works with Sonia Rykiel and artist Bertrand Mahé. It goes without saying that we are dealing with a refined product – both in terms of lines and of art applied to accessory. Leathers used are the most valuable and the elegance of bows and decorations makes these gloves an absolute must-have. My favourite ones are the conceptual ones, as usual, those punched to reveal some parts, as well as the gloves with references to red nail varnishes, to be feminine also in the winter season.



 


Kreisicouture AKA One of a kind

Forse una delle collezioni più internazionali presentate all’ultimo salone, la designer infatti ha origini ungheresi, ma ha un vissuto tra Londra, Parigi, Los Angeles e New York. Creatrice di pezzi unici nel suo atelier di Milano per una clientela raffinata e con un’esperienza maturata nella comunicazione e nella moda, la designer del marchio di cappelli Kreisicouture ha una memoria storica che la influenza con immagini vive e piene di emozioni. Partendo dal lavoro di fotografi eccellenti come Irving Penn e Richard Avedon, le sue creazioni risentono della vividità dei suoi ricordi, tra balze e forme, con nastri colorati, ripresenta al salone una varietà di vere opere d’arte da porre delicatamente in testa.

Morethanlove

Perhaps one of the most international collections presented at the last edition of the show, in fact the designer is Hungarian, but she has lived in London, Paris, Los Angeles and New York. Creator of unique pieces in her atelier based in Milan for a sophisticated clientèle and with much experience in communication and fashion, the designer of the hats brand Kreisicouture has a historic memory which influences her with lively images full of emotions. Starting from the work of excellent photographers like Irving Penn and Richard Avedon, her creations reflect the brightness of her memories, amidst flounces and shapes with coloured ribbons, she comes to the show with a variety of veritable artworks to be delicately put on.


G-Tees . Avvolti da aureole di seta

L’iconografia religiosa è chiaramente il tema delle prossime stagioni, l’ho capito nel momento in cui ho aiutato a chiudere una collezione di tshirt a marzo che sarà in distribuzione la prossima estate e lo rivedo nelle proposte presentate a WHITE di Settembre. G-Tees è un marchio disegnato dallo stilista Katim Sabbagh, i foulard sono molto morbidi, sono infatti realizzati in seta mista a modal, completamente naturali quindi. La morbidezza conferita dalla fibra in cellulosa consente nell’indossarli, la creazione di onde e balze armoniose attorno al collo. Le stampe hanno colori molto accesi, come a richiamare le immagini originali nell’idolatria che le caratterizza, dal carattere quasi drammatico visti i toni cromatici, in una fase catartica dallo stampo spirituale.

Morethanlove

G-Tees. Wrapped in Silk Halos
The religious iconography is clearly the theme of the upcoming seasons, I realized it when I helped to end up a T-shirts collection last March that will be distributed next summer and I see it again in the proposals presented at WHITE in September. G-Tees is a brand designed by fashion designer Katim Sabbagh, scarves are very soft, are made of silk mixed to modal and therefore completely natural. The softness given by the cellulose fiber allows the creation of harmonious waves and ruffles around the neck while wearing them. The prints come in very bright colours, as if to recall the original idolatry images that characterize them, quite a dramatic character due to the color tones, in a cathartic phase with a spiritual imprint.


Federica Moretti . Intrecci di paglia creano nuove forme

Avere un debole per questa ragazza è facile, non ho dubbi nell’azzardare che a mio avviso sia una delle designer di cappelli più di talento a livello mondiale in questo momento. Se poi consideriamo anche la sua giovane età e il livello di collaborazioni con marchi prestigiosi della moda internazionale che sta portando avanti da anni, l’equazione dà un solo risultato: talent to watch. C’è una sorta di poesia nel modo di progettare di Federica Moretti, sembra che il suo modo di fare (per chi la conosce è una ragazza veramente alla mano) si trasmetta nelle sue creazioni come memoria del suo estro. Avevate mai visto dei Panama reinterpretati in così tanti modi diversi? Bé vi invito al prossimo White donna se ve li siete persi perché ci sono alcuni brand che fanno veramente la differenza. By the way, io sono fissata con i cappelli, non sto neanche più a contarli, insieme alle scarpe sono gli accessori con cui ho un rapporto di addiction compulsiva. A NY lo scorso anno ho comprato una sorta di Panama da borsetta, si arrotola lasciando scoperta una sezione di capo, anche se nel ricordare quel momento son pentita di non averne preso anche un altro un pò da Belle Epoque, il motivo? Avrebbe richiesto molto più che il mio bagaglio a mano per trasportarlo e non distruggerlo nella trasversata transoceanica.

Morethanlove

Federica Moretti. Creating New Forms with Straw Plots
Having a soft spot for this girl is easy, I have no doubt to say that in my opinion she is one of the most talented designers of hats in the world at this time. If we consider also her young age and the level of collaboration with international fashion brands she has been working with for years, the equation gives one result only: Talent to watch. There is a kind of poetry in her way to design, it seems her way of doing things (for those who know her she’s a really easy girl) is transmitted in her creations in memory of her creative inspiration. Have you ever seen before Panama hats reinterpreted in so many different ways? Well, I invite you to the next White Woman if you missed them, because there are some brands that really make a difference. By the way, I am a worshiper of hats, I’m not even counting them anymore, along with the shoes these are the accessories I have a compulsive addictive relationship with. In NY last year I bought a kind of handbag-Panama, you can roll it up exposing a section of the head; in remembering that moment I’m regretting not having taken another model, kind of Belle Epoque style, the reason why? It would have taken much more than my hand luggage could carry in order to not destroy it during the transoceanic crossing.

 


Chic Appeal by Dè Pio . Il colore che si ferma al ginocchio

 

De Pio è una delle aziende che ha ottenuto il titolo di eccellenza artigiana dalla regione Lombardia, sia per la grande capacità artigianale e il rispetto del Made in Italy in ogni fase della lavorazione delle sue creazioni che per un grande rispetto dell’ambiente. Le collezioni sono improntate infatti sul rispetto dell’ecologia attraverso l’utilizzo di filati nobili come seta, cotone, cashmire, lino e pura lana. Qui parliamo della collezione donna Chic Appeal by Dè Pio dove colori accesi e trame sono protagonisti di un prodotto giovane ma che definisce con grande facilità un look, aggiungendo stile e colore. I calzettoni tanto di moda adesso con gli scarponcini in pelo? Perfetti per un abbinamento con queste meraviglie… Le mie preferite sono senza dubbio quelle nei toni del blu elettrico…

Morethanlove

Chic Appeal by Dè Pio. The Colour that Stops at the Knee
De Pio is one of the companies that obtained the title of excellent craftsmanship from the Lombardy Region, both for the great craftsmanship and respect for the Made in Italy products in every stage of production of its creations and thanks to a great respect for the environment. The collections are based on respect for ecology through the use of noble yarns like silk, cotton, cashmere, linen and pure wool. Here we are talking about the women’s collection Chic Appeal by Dè Pio where bright colors and textures are the protagonists of a young product, that is able to define a look with great ease adding style and color. The socks now so fashionable with fur boots? Perfect for a pairing with these wonderful styles… My favourites are undoubtedly those in shades of electric blue …

 


 

 

 

 

 

 


Nodis . Al telefono con le mani libere e la musica in testa

Mi è già capitato più volte di vedere persone parlare da sole per strada rivelarsi poi invece impegnate in fitte conversazioni telefoniche, e spesso non sono riuscita a carpire il mezzo finché non ho visto un piccolo parallelepipedo arroccato all’orecchio. Probabilmente stava nascosto sotto i capelli o vista la dimensione ridotta era semplicemente poco visibile, sta di fatto che adesso ci sono mille altre varianti che non passeranno di certo inosservate. Nodis infatti ha dato vita a delle collezioni che ritraggono quadri pop, tastiere, bandiere, metri per sarti, l’oggetto si trasforma più in un accessorio da interpretare  che in un semplice “mobile”. Così se non volete passare per cyber venuti dallo spazio, potrete sempre dire che alcune icone vi sono così vicine che non ne potete mai fare a meno, e se qualcuno azzarderà a combinare guida e chiacchiera, creerà meno problemi all’intera comunità.

Morethanlove

Nodis. On the phone, with free hands and music in your head
It already happened to me to see people talking to themselves on the street who were instead having phone conversations, I could not understand the mean they were using, until I saw a small parallelepiped in their ear. Probably it was hidden by hairs or, given its small size, it wasn’t simply visible, while now there are a thousand variants that will not surely go unnoticed. Nodis has actually created collections depicting pop paintings, keyboards, flags, tape measures, the object becomes an accessory to be interpreted rather than a simple “mobile”. So if you don’t want to resemble to cybernaut from the outer space, you can always tell that some icons are so close that you just cannot do without, and if someone dares to combine driving and chatting, many problems to the whole community will come out.

 

 


Aspettando il sole con gli occhiali giusti

Tempo fa avevo accompagnato un amico a comprare un paio di occhiali da sole, perché  pensavo fosse il caso di fargli abbandonare quelli che aveva realizzato da sé in legno. Forse non mi ero resa conto invece di quanto lungimirante fosse stato nello scegliere un sughero leggero per una nuova montatura; all’ultimo salone infatti, Waiting for the sun, ha presentato la sua collezione realizzata in Teawood. Il nome del marchio è molto suggestivo, perfetto direi, anche se nel mio immaginario va a richiamare il titolo di una canzone dei Doors, lo trovo adattissimo per un paio di occhiali da sole, come se per un ombrello ci inventassimo “If it rains I’m save” ;). Siamo già nel nome protetti  da qualsiasi evento atmosferico. Gli occhiali sono completamente artigianali, prendono le nervature tipiche del legno facendo sì che ogni paio sia unico nel suo genere. Perfetti per la stagione direi!

Morethanlove

Waiting for the sun with the right sunglasses
Sometime ago, a friend of mine had to buy a pair of sunglasses and I went with him – perhaps it was the case to leave the old ones made of wood he had created. Maybe I did not understand his farsightedness in the selection of a model of light cork for a new frame; in fact, on the last edition of the show, Waiting for the sun presented its collection made of Teawood. The brand name is very evocative – perfect I’d say – as it reminds me of the title of a song by the Doors, I find it very appropriate to a pair of sunglasses, just like “If it rains I’m save” for an umbrella. We are already protected from every atmospheric agent. The glasses are 100% craftmade, they show the typical veins of wood so that each pair is unique in its kind. Perfect for the season!

 


Fauzian Jeunesse . Il percorso si crea nel camminare


La qualità è palese solo al primo sguardo, sono le scarpe del marchio Fauzian Jeunesse, il tinto in capo dallo stile vintage con un tocco di sportwear. Le linee sono perfette, solo a guardarne la lucentezza delle pelli si intuisce la grande esperienza di scelta delle materie prime che è passata da generazione in generazione. Fabrizio Mandolesi a contatto con il padre, già artigiano dal 1970, ha acquisito tecniche e un’expertise che è diventata fondamentale in un periodo in cui il Made in Italy sta rivalutando la sua prima ricchezza come fonte di un sapere che passa come un testimone da persona a persona in scansioni temporali segnate da passione.

Morethanlove

Fauzian Jeunesse. Walk to make your way
Quality is clear at first sight; we are talking about Fauzian Jeunesse’ shoes, the garment-died in vintage style with a touch of sportswear. Lines are just perfect, the brightness of leather reveals the great experience in the selection of raw materials which has been transmitted from generation to generation. Fabrizio Mandolesi in contact with his father, already an artisan in 1970, has acquired the techniques and the expertise that has become essential in such a period when Made in Italy is reappraising its first richness as a source of knowledge, passed like a baton over temporal scanning marked by passion.


Con la testa tra nuvole di tessuti e crochet, con amore, Piera

È come scendere in un mondo romantico e risalire poi in superficie con un’acconciatura elaboratissima, questo è il mondo di Piera, un brand giovanissimo che è stato presentato al salone qualche mese fa. Qui alcune foto degli adorabili cerchietti realizzati con materiali naturali, nel rispetto dell’ambiente. Piera propone una collezione molto varia, da realizzazioni in crochet che intrecciano toni caldi e freddi, fino a piccoli capolavori di accessori per la testa che permettono con poco sforzo di avere un risultato strepitoso. E se un giorno mi svegliassi con la voglia di volare, basterebbe semplicemente scegliere l’airone realizzato ad uncinetto per avvicinarmi sempre più al mio deisiderio.

Morethanlove

Piera. With your head in clouds of fabrics and crochet

It’s like getting down into a romantic world and then go back up with an ultra-sophisticated hairstyle: this is Piera’s world, a very young brand which was presented some months ago at the show. Here are some pictures of the delightful hair-bands made of natural materials, to respect the environment. Piera proposes a wide range collection, ranging from crochet creations blending warm and cold tones up to small masterpieces featuring headdress accessories, to get an astonishing result with a little effort. If one day I woke up feeling like Flying, it would be simply enough to choose the crochet heron to catch my dream.

 

 


Ottotredici . I pennelli che tessono sciarpe pregiate

Tempo fa ho realizzato un’intervista ad un noto product designer giapponese che, alla mia domanda di descrivere i tratti essenziali del suo lavoro mi disse: io non ho mai lavorato, per me questa è una passione, un gioco, qualcosa che è parte integrante di me. Ciò che nasce da una passione e si trasforma poi in mestiere è forse uno degli avvenimenti più fortunati che possa succedere ad una persona durante la sua vita, si avranno sempre molti interessi e si passerà il tempo in maniera creativa a coltivarli. Questa potrebbe essere in breve la descrizione che ha mosso i primi passi della designer Annalisa Giuntini verso il suo marchio di sciarpe Ottotredici, una voglia di espressione soddisfatta nei suoi disegni che sono diventati in seguito texture e stampe colorate per sciarpe in seta e cashmere, dai filati rigorosamente italiani.

Morethanlove

Ottotredici. Refined scarves coloured by paintbrushes
Some time ago I interviewed a famous Japanese product designer and when I asked him to describe the distinguishing traits of his job, he told me: I have never worked, for me this is a passion, a game, a part of me. What arises from  a passion and then becomes a profession is one of the most lucky events one could experience in his life,  one will always have many interests and will cultivate them in a creative way. This could be a summary of what led the designer Annalisa Giuntini toward her shoes brand Ottotredici, the desire of expression is achieved in her designs which have then become textures and coloured printings for silk and cashmere scarves, made of Italian yarns exclusively.


. © WHITE - PIVA 02579501202 - Powered By M.Seventy S.r.l. WebSite VITALIANOCOSENTINO