In WHITE shoes

Verba trasforma le slippers in antistress

Chi non ha mai dato sfogo in momenti di massimo stress alle bubble paper, il foglio di imballaggio con tante bolle piene d’aria che proteggono gli oggetti in viaggio? Verba ha pensato di farle diventare delle comode slippers, scarpe simil pantofole che imperversano nelle collezioni degli ultimi anni. Mai viste chiaramente in questa versione e sicuramente un antistress assicurato.

Morethanlove

Verba changes slippers into an antistress device

Who has never given vent to his feelings with a piece of bubble paper, the wrapping paper full of little air bubbles that protects objects while being transported? Verba has thought to change them into comfy slippers, shoes similar to slippers that have been raging in the collections over the last few years. Clearly, I have never seen such a version before,  this is a veritable antistress device.




WHITE Details . Nero e Para ai tuoi piedi

Metallerie ormai da anni protagoniste in ogni possibile combinazione e forma su accessori e vestiti, non potevano mancare chiaramente a WHITE che ogni edizione vede nei look dei propri partecipanti il meglio dell’eccellenza internazionale… ai piedi. Di seguito alcuni scatti molto diversi come stile tra loro ma accomunate da un carattere ben definito. My choice? Il velluto bordeaux con para nera.

Morethanlove

WHITE Details . Black and Para rubber at your feet

Over the last years, small metal decorations have been in the spotlight of each possible combination and shape on accessories and clothes, then they could not be present at WHITE, which on every edition sees the best of international excellence in the look of its attendants… at their feet. Below are some shots featuring different styles, and yet sharing a well defined character. My choice? The burgundy velvet with black para rubber.


Wanna Maria Fiori . Lo stile è anche nel cambiamento


Wanna Maria Fiori oltre ad essere un marchio che ha portato a WHITE di Gennaio 2013 una collezione molto sobria e raffinata con una paletta cromatica sui toni del beige e l’intramontabile nero, ha in sé un’identità che supera i generi. Il maschile e il femminile non hanno più divari, vedono negli stili un punto di incontro e non di divisione, così come l’energia che muove la creazione della collezione nasce da un credo molto fermo che vede i sogni come forza motrice per creare sempre qualcosa di nuovo “fidandosi inoltre del futuro perché pronti a cambiare il punto di vista”. Leggendo qualche tempo fa un articolo sull’evoluzione della specie, mi è rimasta in mente una frase che molti italiani dovrebbero ricominciare a padroneggiare con frequenza: la sopravvivenza arriva dalla flessibilità, l’evoluzione dall’apertura al nuovo. Una collezione con un buon punto di partenza come spinta emozionale.

Morethanlove

Wanna Maria Fiori . Style is to be found in change, as well

Besides having taken to WHITE January 2013 a very sober and refined collection with a colour palette featuring the tones of beige and black, Wanna Maria Fiori has an excellent identity. There are no more differences between masculine and feminine, they share a point of contact instead of division, as well as energy that spurs the creation of the collection: it actually starts from a very firm creed where dreams are the driving force to always create something new “also trusting the future, as ready to change a point of view “. Recently I was recently reading an article about the species evolution and I remembered a phrase that a lot of Italian people should start again to master: survival comes from flexibility, evolution comes from the opening to what is new. A collection with a good starting point as emotional boost.




Laboratori Garbo . Dal Blake al Rapid con passo elegante

Laboratorigarbo ha portato a WHITE di Gennaio una collezione dalle cromie tenui nei toni pastello e grigi chiari, con accenni di rossi e neri. Il traforato l’ha fatta da padrone nelle varianti di scarponcino dalle morbide pelli in cui le texture si fanno più fitte o più larghe in base al modello.

Se la scelta cade sul tacco invece, si rimane sul classico stivaletto che partendo da un’ergonomia d’avanguardia utilizza  così come il resto della collezione la lavorazione Blake Rapid, attraverso cui due cuciture: una “a Blake” e una “a Rapid” uniscono il sottopiede, la tomaia, la fodera e l’intersuola la prima, mentre la seconda unisce l’intersuola alla suola. Una tecnica raffinata per delle scarpe che hanno la concretezza e lo stile tutto italiano.

Morethanlove

Laboratori Garbo . Elegant walk from Blake to  Rapid
Laboratorigarbo has taken to WHITE January a collection featuring soft pastel colours and light grey tones, with accents of red and black. Perforated work has lorded it in the variants of ankle boots made of soft leathers with thicker or wider textures, depending on the model.

While if we opt for heels, the classic boot, starting from cutting-edge ergonomics, is obtained by means of the Blake Rapid processing, like the rest of the collection, through two seams: a “Blake” seam joins the foot-strap, the vamp, the lining and the midsole, while the “Rapid” seam joins the midsole and the sole. A refined technique for shoes that present the concreteness and the style typical of the Italian manufacture.



Ishikawa . Una sneaker fatta di stelle color oro e argento

Sneaker a volontà, dalle infinite cromie e combinazioni, ricordate le scarpe tipiche americane degli anni ’90? io ne avevo un paio di cui andavo super fiera, fan accanita dei gruppi hip hop del periodo come Digital Underground e De La Soul, lo stile anni ’90 vissuto a pieno. Di seguito la collezione dalle infinite varianti del marchio Ishikawa, presente alle scorse edizioni di WHITE la linea primavera 2013 che a breve vedrete in tutti i negozi e di cui noi vi diamo come sempre una maxi anteprima.
Ishikawa . A sneaker made of golden and silver stars

Sneakers at will, with infinite colours and combinations, do you remember the typical American shoes from the 90s? I had a pair of which I was so proud, I was a keen fan of hip-hop bands of that period like Digital Underground and De La Soul, the style from the 90s experienced in full. Below is the collection with plenty of variants of the brand Ishikawa, present at the last editions of WHITE the spring 2013 line which will be soon available in all stores and of which we can offer you a maxi-preview, as usual.




Just in Case e le ragazze di Antwerp

Un mondo romantico ripreso da una scatola di ricordi, Just in case è un marchio belga con base ad Antwerp che riscopre un’eleganza sopita in vecchie memorie e la reinterpreta con linguaggi contemporanei. Le due designer hanno creato una linea che ha come primo scopo quello di evidenziare la femminilità delle loro muse, a volte con gusto retrò, puntando sempre ad una sensualità delicata e sognante.

Morethanlove

Just in Case and the girls from Antwerp

A romantic world recovered from a memory box, Just in case is a Belgian brand based in Antwerp which re-discovers an elegance soothed in old memories and gives it a new interpretation with contemporary languages. The two designers (two girls) have created a line aimed at enhancing femininity of their muses, sometime with a retro taste, always focussing on a delicate and dreamy sensuality.





Lavage . Il Neoprene supermorbido diventa calzatura

Con il passare del tempo si scoprono sempre più materiali che vengono adattati con successo ad accessori e vestiti. Il Neoprene, con la sua morbidezza dona forme sempre più particolari grazie alla sua adattabilità a molteplici stili. Il marchio Lavage ne dà una dimostrazione nella sua collezione presentata qualche edizione fa al salone, nella nuova linea primavera 2013. Colori accesi e comode altezze, una serie di creazioni che spaziano dal neoprene alle tele di sneaker che simulano silhouette di noti guru di moda.

Morethanlove

Lavage . Extra-soft neoprene becomes a pair of shoes

In time, more and more materials are discovered, which are successfully adapted to accessories and garments. Thanks to its softness, Neoprene offers more and more particular shapes as it can adapt to the most varied styles. The brand Lavage proves this in its collection presented a few editions ago at the show, with the new spring 2013 line. Bright colour and comfy heights, a series of creations that range from neoprene to canvas sneakers which recall the silhouettes of famous fashion gurus.





Hego’s Liverpool. La calzatura classica che rivive in nuove cromie

Il minimalismo non fa di certo parte della collezione di calzature presentate all’ultima edizione di WHITE da Hego’s Liverpool, marchio di calzature che ha portato al salone creazioni dai colori accesi che esaltano la forma classica inglese in un eclettismo materico e cromatico. Fustellature di pelli si affiancano a suole sagomate, i grigi e i bianchi si mescolano ai brillanti argenti, una rivisitazione sportiva che fa immaginare come il look di ogni giorno possa essere al contempo raffinato e glamour.

Morethanlove

Hego’s Liverpool. Classic shoes revive in new colours
Definitely minimalism is not part of the shoes collection presented at the last edition of WHITE by Hego’s Liverpool, a shoes brand  which has taken to the show creations featuring bright colours to enhance the classical English line within a material and chromatic eclecticism. Leather punching is combined with shaped soles, grey and white tones are blended to bright silver, a new sporty interpretation that reminds how everyday look can be refined and glamour at the same time.



Ilse Jacobsen . Una collezione di boots incontra un giorno di pioggia

La semplicità scandinava si mescola con stile a forme dal design fatto per giornate piovose. Pensavate di allacciare solo scarpe o sneakers? Adesso anche stivali con cromie militari e beige possono vantare qualche altro dettaglio in più che non si riduca semplicemente alla variante cromatica. Ilse Jacobsen ha pensato anche a dei miniboots e ad impermeabili dai toni accesi, una collezione presentata durante una delle scorse edizioni di WHITE che rallegra con le sue collezioni anche i giorni un pò grigi.

Morethanlove

Isle Jacobsen . A boots collection meets a rainy day

Scandinavian simplicity mixes up with style and shapes featuring a design for rainy days. Did you think just of lace shoes or sneakers? Now also boots with military colours and beige can boast a few more details not limited to the mere colour variant. Ilse Jacobsen has also thought of mini-boots and raincoats featuring bright colours, a collection presented at the last editions of WHITE which cheers up even the dullest days.



 


Hache . Una calzatura dall’identità intercambiabile

Oltre ad un’elegante collezione di vestiti, il marchio Hache ha portato a WHITE una serie di calzature trasformabili che segnano attraverso delle pelli traforate, texture trasparenti come decorazioni su pelle. Una nuova linea che mescola materiali preziosi con la ruvidità di stringhe grezze e la possibilità di sovvertire l’altezza di un sandalo attraverso lunghezze intercambiabili.
Hache . Shoes with an interchangeable identity

Besides an elegant collection of clothes, the brand Hache has presented at WHITE a series of transformable shoes featuring punched leathers and transparent textures as decoration on leather. A new line that blends precious materials with the roughness of raw laces and the possibility of overturning the height of a sandal through interchangeable lengths.




Gienchi . Sovrani delle texture tridimensionali

Conosciamo già molto bene il marchio Gienchi, presente a WHITE già da svariate edizioni, ha fatto delle minuterie il punto distintivo della propria collezione. Questa volta ha a mio avviso fatto ancora un passo in avanti, le sneaker rosa infatti, hanno una texture solitamente conosciuta per dei traforati classici, mentre loro, cavalieri delle minuterie, hanno reinterpretato con grande creatività anche questo stile presonalizzadolo in maniera egregia. Non si fermano quindi alla classica sneaker con cui hanno cominciato il loro percorso, ma continuano a stupirci in una cascata di texture tridimensionali applicate ad ogni passo.

Morethanlove

Gienchi. Sovereigns of three-dimensional textures

We already know the brand Gienchi, which has been exhibiting at WHITE for many editions, making small decorations the distinguishing mark of its collection. This time, in my opinion, it has taken a further step ahead, actually the pink shoes have a texture usually known for classic pierced models while them, gentlemen of small decorations, have given a new interpretation with great creativity also to this style, customising it in a sublime manner. They do not certainly stop at the classic sneakers – the first model of their creations, but they keep on surprising us with a cascade of three-dimensional textures applied to every single step.



Ballerine e sneakers per gli amanti della carta

Che il mercato si stia dirigendo sempre più sulla personalizzazione dei prodotti è chiaro, l’avvento dei social media ha permesso al cliente di condividere uno scambio di opioni sempre più alto con maggiore consapevolezza su ciò che desidera, spesso, qualcosa di estremamente personale o personalizzato. Un aspetto simile nasce dall’esigenza di dare quell’autenticità che manca da tempo. Unendo la sperimentazione che associa la carta a delle calzature di vario stile, il marchio Cartina la Ballerina ha creato sneakers e ballerine in carta impermeabile che possono facilmente essere personalizzate. Che siano già definite oppure con design da interpretare attraverso un pennarello, un’idea semplice ma diversa per un pubblico sempre più sapiente nella scelta di ciò che è adatto a sé.

Morethanlove

Pumps and sneakers for paper lovers

It is clear that the market is more and more oriented towards the product personalization, the coming of the social media has enabled the customer to share an increasing level of opinions exchange with a stronger awareness of what he/she desires, often, something very personal or personalized. A similar aspect comes out from the need of conveying a kind of authenticity that has been missing for a long time. Combining experimentation that match paper to various models of shoes, the brand Cartina la Ballerina has created waterproof paper sneakers and pumps that can be easily personalized. Depending on whether they are already defined, or with a design to be interpreted with a felt-tip pen, a simple and yet new idea for a public that is more and more aware of the choice of what is fit for them.

 





Wild Lab Generation . Il nuovo dall’aspetto vintage

Mi è spesso capitato di vedere amiche che dopo lo shopping, applicavano procedure alquanto bizzarre per dare un effetto “vissuto” ai loro acquisti. Il capo appena comprato, nuovo di zecca sapeva per loro di troppo confezionato, bisognava perciò invecchiarlo e bistrattarlo un pò. Negli ultimi anni, non c’è più bisogno di applicare questi strani riti fai-da-te perchè le aziende, coscienti del nuovo trend, si sono date da fare ad invecchiare tramite diversi procedimenti industriali il denim o altri materiali. Di seguito un esempio di diverse sperimentazioni materiche deriva dalle creazioni di Giorgio Braschi che, nelle sue ultime proposte a WHITE con il marchio Wild Lab Generation, ha dato vita ad una gamma cromatica meravigliosa e a delle soluzioni molto casual anche se decisamente cool negli azzurri e nei grigi scuri.
Wild Lab Generation . New and yet vintage

It often happened to me to see my friends who, after shopping, used to carry out odd procedures to confer a well-worn look to their buys. For them, the new piece, just purchased, was a bit too “smelling” of pakced stuff, it was then necessary to make it look older and to mistreat it a little. Over the last years, there is no more need to turn to these curious rituals because companies, aware of the new trend, committed themselves to make denim and other materials look older through different industrial processes. Below is an example of different material experimentations from the collections by Giorgio Braschi, whose latest creations presented at WHITE with the brand Wild Lab Generation, have given life to a splendid colour range and to very casual solutions, though very cool for the azure and dark grey shades chosen.




Alexander Smith London . Un arcobaleno metallico per la nuova collezione primavera

I colori e le forme della collezione certamente non portano con sé il DNA di una proposta classica, qui l’esasperazione della suola e delle cromie caratterizzano le creazioni del marchio Alexander Smith London con una collezione primavera ’13 grintosissima grazie alla scelta di pelli metalizzate e ad una miriade di minuterie metalliche. Sicuramente di carattere e con un’identità ben definita, queste calzature sono adatte ad una donna che fa della moda un pretesto per giocare con la propria identità e adattare il proprio mood ad un’altalena di casual sporty chic.
 

Alexander Smith London . A metal rainbow for the new Spring collection

Colours and lines featuring the collection do not share the typical DNA of a classic proposal, here the exasperation of heel and its colours distinguish the creations of the brand Alexander Smith London with a very gritty spring summer 2013 collection, thanks to the selection of metallic leathers and a myriad of small metal decorations. These shoes, sharing a strong personality and a well-defined identity are perfect for a woman who makes fashion a good opportunity to play with her identity and to adapt her mood to a seesaw of casual sporty chic.



 


A.B. by ALESSANDRA BATTISTONI

Un’azienda molto giovane che vede come firma di stile la designer Alessandra Battistoni, la collezione è creata per riuscire a portare anche durante il quotidiano classe e praticità. Quello che ho apprezzato particolarmente sono le scelte di texture che, nonostante siano accostate a forme classiche, riescono a dare freschezza e modernità grazie a grafismi interessanti. Una ragnatela non è mai stata così raffinata ed ironica così come altri pattern si trasformano in un insieme di petali multicolori dalle tonalità molto vivaci.

Morethanlove

A.B. by ALESSANDRA BATTISTONI
A very young company, whose creations are signed by designer Alessandra Battistoni, the collection has been created to bring class and comfort to everyday wear. What I appreciate the most are the choices of textures that, despite being paired to classic lines, are able to confer freshness and modernity thanks to interesting graphic elements. A spider web has never been so refined and ironic, and more patterns are transformed into a set of multicolour petals featuring bright colours.



Communication Love . Una pantofola da camera

Se pantofole devono essere, allora che siano di classe, alcune forme rimandano a calzature catartiche di ispirazione religiosa, altre adottano texture che sembrano uscite da quadri di miniaturisti fiamminghi. Opinion leader d’eccellenza nella calzatura da camera, Communication Love si qualifica per essere uno tra i trend più comodi dei prossimi anni.

Morethanlove

Communication Love . A dressing slipper

If they have to be slippers then they have to be classy;some lines recall cathartic shoes inspired by religion, others adopt texture that seem to have come out from paintings of Flemish miniaturists. Excellent opinion leader in dressing shoes, Communication Love stands out for being one of the most comfortable trends of the upcoming years.



 


Classy steps

Così come gli occhiali da sole, sono gli ultimi scatti che raffigurano alcuni modelli tipici dell’estate che stanno per essere letteralmente “scalzati” da boots in pelle e scarponcini. Se qualcuno come me, ha pensato di aspettare Settembre per sfoggiare qualche nuovo acquisto di sandali greci, si è subito dovuto ricredere andando a recuperare scarpe di mezza stagione praticamente assenti dal mio guardaroba. In diverse cromie e modelli, di seguito una serie di scatti sempre classy sulla passerella più bianca di Milano.

Morethanlove

Classy steps

Just like sunglasses, these are the last images of summer stuff that are about to be replaced by leather and ankle boots. If someone, like me, has thought about waiting for September to wear a new pair of Greek sandals, has immediately changed her mind and gets a pair of mid-season shoes which are not present in my wardrobe at all. Proposed in various colours and models, below is a series of ever-classy models on the whitest catwalk in Milan.



 


Leather Crown . La sneaker cambia pelle

Pelle di serpente non è solo un film che ha destato furore negli anni ’50, ma una delle coperture/accoppiamenti tipici del campo della moda. Inusuale vederla su sneakers ovviamente, così come delle stampe maculate con cromie che ne ravvivano la texture. Leather Crown è un marchio italiano presente a WHITE da diverse edizioni, soluzioni cromatiche innovative e un design molto riconoscibile rendono le loro collezioni sempre molto in linea con la scelta più sportswear portata avanti dal salone.

Morethanlove

Leather Crown . Sneaker sheds its skin
Snakeskin is not only a movie that was a great success in the 50s, but also one of the typical covering/combinations in the field of fashion. It is not common to see it on sneakers, as well as spotted printings featuring lively colours. Leather Crown is an Italian brand that has been present at WHITE for many editions, innovative chromatic solutions and well-defined design distinguish their collections, which are always in line with the sportswear segment taken up by the show.


 


Visconti & Du Réau . Cromie estive con gusto e professionalità

La commistione di generi porta sempre delle novità che non si sono fatte attendere al salone. Una piacevole sorpresa a WHITE, il marchio Visconti & Du Réau ha fatto il suo ingresso portando una ventata d’estate attraverso la dedizione per il dettaglio di classe presentato nella collezione dei sandali della prossima stagione. Patricia du Réau e Marina Visconti di Massino hanno entrambe una passione in comune per le scarpe, un progetto che hanno saputo portare avanti attraverso la creazione di un’ampia scelta di sandali deliziosi come espressione del bagaglio artistico e di comunicazione di entrambe.

Morethanlove

Visconti & Du Réau . Summer hues sharing taste and professionalism
The mixture of genres always leads to novelties, which were not long in coming. A pleasant surprise at WHITE, the brand Visconti & Du Réau has made its debut bringing a wave of summer through devotion to high-class details presented in the collection of sandals for the upcoming season. Patricia du Réau and Marina Visconti from Massino (Italy) share the same passion for shoes, a project they were able to carry out through the creation of a wide range of delightful sandals as the expression of their artistic and communication fund.



Alice Starck . Contaminazioni artistiche a WHITE

Alice Starck è uno dei marchi presentati qualche mese fa a WHITE, la cosa che più mi ha colpito è la diversità di linguaggio stilistico che Beatrice Zocchi e Thomas Ponticelli, designers della linea, sono riusciti a definire traendo spunto da movimenti artistici. È proprio dall’arte quindi che derivano contaminazioni capaci di creare dettagli originali con accostamenti cromatici inusuali. Sebbene le forme siano a volte un pò troppo ricercate, trovo il marchio interessante come talent to watch. Non è immediato riuscire a creare elementi che definiscano un nuovo linguaggio di design.

Morethanlove

Alice Starck . Artistic contaminations at WHITE
The brand Alice Starck was presented some months ago at WHITE, I was struck by the varied stylistic language that Beatrice Zocchi and Thomas Ponticelli, designers of the line, are able to define inspired by artistic movements. Contaminations able to create original details with unusual colours combinations derive from art indeed. Although lines often result a bit too refined, I find the brand interesting, to be regarded as a “talent to watch”. It is not so immediate to be able to create elements that define a new language for design.


 


Alice Running . Un marchio con il ritmo giusto

Ci sono stili che non possono facilmente essere cambiati, il restyling più difficile è difatti quello in cui si va a toccare un’icona, perché proprio nel suo essere simbolo, è quasi impossibile farne una riedizione rinnovata, se non altro, parecchio difficile. Alice Running ci ha sorpreso, è stato uno tra i brand più acclamati tra i buyer che ho intervistato al salone e a veder le foto, il team dell’ufficio stile è riuscito nell’intento di creare un linguaggio nuovo partendo da un grande classico: il mocassino. Frangie, camosci, bicromie e tessuti, una varietà così ampia di modulazioni cromatiche e stilistiche che ci fa capire il perché di tanto successo a WHITE Giugno, un mocassino un pò sneaker.

Morethanlove

Alice Running . A brand with the right rhythm
There are styles that cannot easily be changed, in fact the more difficult re-styling is when an icon has to be modified, because due to its inner symbology a renewed edition often results almost impossible and very difficult. Alice Running astonished us, it was loudly cheered by the buyers I interviewed at the Show and if you take a look at the pictures, it is clear that the team of the style office succeeded in the creation of a new language starting from a great classic: moccasin. Fringes, suede, two-colour prints and fabrics, such a wide range full of colours and style modulations that explains the reason of the great success at WHITE Giugno, a moccasin featuring a sneaker style.


 


TARA . Stelle e dee in un intreccio di stile

Chi ha guardato alcune delle serie attualmente in voga in America sa che Tara è una delle protagoniste più controverse di True Blood, non sapevo però che il significato letterale di questo nome fosse associato ad un astro, Stella è difatti la traduzione in lingua sanscrita a rimando della principale dea del culto buddista. Di certo la dea sarà più benevola del personaggio della serie televisiva citata, ma sarà invece all’altezza della bellezza di alcune collezioni che portano il suo nome. Tara è un marchio che ha fatto il suo ingresso all’ultimo WHITE di Febbraio, inutile descriverne le qualità, in questi scatti avrete una parata di colori/intrecci e velluti come espressione perfetta di stile bon ton. J’adore!

Morethanlove

TARA . Stars and godnesses in a weave of style
Those who have followed some of the series that are currently in fashion in the U.S. know that Tara is one of the most disputed protagonists of True Blood, but I did not know that the literal meaning of this name was connected with a star, Star is actually the translation into Sanskrit to recall the major goodness of the Buddhist cult. Of course, the goodness will be kinder than the character of the TV series, but she will be up to the beauty of some collections bearing her name. Tara is a brand that made its entrance at last WHITE in February, it’s of no use to describe its features, in these shots you will get a parade of colours/weaves and velvets as a perfect expression of bon ton style. J’adore!


 


Serafini Manhattan

Che Manhattan sia il centro nevralgico di NY lo sanno tutti, ma c’è una nuova downtown stilistica presentata a WHITE Giugno, Serafini Manhattan ha trasformato le sneaker in veri e propri rimandi a movimenti artistici della city, una collezione che oscilla tra il mimetizzarsi in un tessuto urbano con campiture di grigi e viene fuori con accenni pop grazie a contaminazioni fluo. Colori che riflettono gusti diversi, una sneaker che fa da ponte tra uno stile urban e lo chic dell’eccellenza stilistica italiana.

Morethanlove

Serafini Manhattan
We all know that Manhattan is the nerve centre of NY, but there’s a new stylistic downtown presented at WHITE June, Serafini Manhattan has transformed sneakers in veritable references to the city’s artistic movements, a collection fluctuating between its camouflage in the fabric of the city with grey backgrounds and its coming out through pop hints thanks to fluorescent contaminations. Colours reflecting different tastes, a sneaker that acts as a go-between for urban and chic style through the typical Italian excellence.





Anniel . Una costellazione di cromie e texture su un universo bianco

Avrei pubblicato l’intera collezione, innamorata a prima vista di ogni proposta presentata all’ultimo WHITE, ma per ovvi motivi non è possibile, quindi concedo un assaggio di alcune delle varianti che in assoluto preferisco. Il marchio è Anniel, chi segue il blog ha già visto tempo fa alcune loro creazioni, il materiale segue una fantasia fluttuante senza limiti. Pelli con spruzzi di polvere oro, texture con rimandi alla savana, intrecci di trame con fustellature stellari, le varianti sono così ampie e cool che è difficile fare una scelta del pezzo preferito.

Morethanlove

Anniel . A constellation of tones and textures on a white universe
I would have published the whole collection, it was love at first sight for every single piece presented at WHITE, but for obvious reasons it is not possible so I’m just offering a taste of some of the models I prefer. The brand is Anniel, those who follow our blog already viewed some of their creations sometime ago, the material follows a floating fantasy with no limits. Leather with golden dust sprays, textures recalling the savannah, weaving of filling with star punching, hard to choose your favourite piece as there are so many cool variants.





. © WHITE - PIVA 02579501202 - Powered By M.Seventy S.r.l. WebSite VITALIANOCOSENTINO