Home cool Home

White Spaces . Un giardino in bianco

Una delle aree più accoglienti del salone è senza dubbio il Garden. L’area prevista per break e riposi antifatica ha sempre un grande successo. Un pò come un giardino di casa per creare quella familiarità che porta i visitatori internazionali a rilassarsi in un posto non totalmente estraneo, sappiamo che la natura unifica e sopratutto i colori verde del prato e gli azzurri del mare tranquillizzano ritemprando lo spirito. Per ora il team di WHITE ha predisposto delle chaise longue e oggetti di arredamento sul prato, ma non è detto che in futuro non si palesi anche qualche riferimento marino con accompagnamento sonoro, per dare una seduta di training autogeno vacanziero al salone.

Morethanlove

White Spaces. A white garden
No doubt, one of the cosiest spaces at the show is the Garden. The area provided for breaks and anti-stress rests is always a great success. A bit like a home garden to create the same familiarity that enables international visitors to relax in a place that is not completely foreign, we know that nature unites and above all the green of the grass and the azure of the sea reassure and strengthen the spirit. By now, the WHITE team has prepared some chaises-longues and furnishing elements on the grass, perhaps in the future there will also be some references to the sea with music accompaniment, for a session of holiday autogenous training.



Cowshed . Il verde della campagna inglese racchiuso in un barattolo

C’è chi nella stalla ha fatto nascere un bambino, poi divenuto re, chi invece ha creato una linea di cosmetici. Cowshed (stalla in italiano), è una linea dedicata al benessere personale, tutta creata con elementi naturali coltivati nello splendido giardino della mansion di Babington House in Inghilterra. Appartenente al più noto gruppo Soho House (a quanto pare dare nomi di ambienti è comune all’azienda), Cowshed è una linea che promette attraverso l’aromaterapia di far raggiungere l’equilibrio del corpo e della mente con l’aiuto dei suoi prodotti totalmente privi di elementi chimici. Quindi se vi sentite stanchi o spossati perché preoccuparsi, basta comprare il pezzo con l’elemento più giusto per placare alla radice il problema. Mi piace il modo con cui gli inglesi riescano sempre ad ironizzare su tutto, la nuova linea per l’uomo si chiama infatti Bullocks (manzo in italiano), un nome che promette se non altro buoni risultati.

Morethanlove

Cowshed. The Green of the English Countryside Enclosed in a Jar
There are those who gave birth to a child in a stable who later became king, who instead created a line of cosmetics. Cowshed is a line dedicated to personal well being, fully created with natural materials grown in the garden of the Babington House mansion in England. Belonging to the best known group Soho House (it seems choosing names of environment is usual to this company), Cowshed is a line that promises to achieve the balance of body and mind through aromatherapy with the help of its products which are totally free of chemical elements. So if you feel tired or exhausted, why bother, just buy the item with the most right element to eliminate the problem at the root. I like the way English people are always able to laugh at everything: The new line for men is called Bullocks, a name that promises good results if nothing else.


Un evento di moda al profumo di lillà e mandarino

Sappiamo già che la location storica di WHITE è uno spazio ex industriale di zona Tortona a Milano, luogo molto raffinato e presente in una delle zone più affollate di aziende e showroom di moda. Gli spazi solitamente sono sempre molto minimali, adatti per contenere stili diversi, ma sempre più spesso, tra un’area e un’altra ci troviamo di colpo immersi in un giardino che prende il sopravvento sul resto, ma in realtà è un temporary garden creato per l’occasione da uno dei partner più fedeli di WHITE. Le bellissime decorazioni floreali sono state realizzate infatti da Flò Fiori, negozio di Bologna che sa allestire con garbo e stile i vari ambienti del salone, sopratutto nell’area Ansaldo in cui riesce a trasformare una struttura industriale in un’oasi creata per emozionare. Sono sempre molto interessanti le soluzioni scelte anche perché frutto di concept ben definiti, gli ultimi per l’appunto si basano sulla semina, la cura e il raccolto, tre parole chiave per dare un segnale positivo di energia volta a ricominciare. Tra una scalinata e un’altra, si corre il piacevole rischio di ritrovarsi in un gazzebo fiorito, con piccole piante di mandarino che riportano un tocco di natura negli eventi.

Morethanlove

A fashion event scented with lilac and mandarin
We already know that the historic location of WHITE is an ex-industrial space located in the Tortona quarter in Milan, a very refined placed, with a high concentration of fashion companies and showrooms. Usually, spaces are very minimal, suitable to different styles, but more often, passing from one area to another we are suddenly plunged into a garden, which in fact is a temporary garden expressly created by one of the most reliable partners of WHITE. The wonderful floral decorations are signed by Flò Fiori, a Bologna-based shop able to fit the different areas of the show, tactfully and with style. Particularly, in the Ansaldo area it is able to transform an industrial structure into a stirring oasis. The solutions proposed are always very interesting also because they are the result of well-defined concepts; in fact they are based on sowing, care and crop, three key-worlds to give a positive sign full of energy to start again. Amidst staircases, you could pleasantly run into a flowering gazebo, with small mandarin trees that give a touch of nature to the events.

 

 


Donnine fashion in miniatura approdano a L’Inde Le Palais

Qualche settimana fa sono andata a fare un’intervista a Jacopo Tonelli, proprietario di L’Inde Le Palais, intervista pubblicata nella nostra area focus; una volta arrivata, non ho potuto fare a meno di guardare la nuova collezione di porcellane realizzate da Alber Elbaz per Lanvin. Le porcellane negli ultimi anni sono tornate in auge, caratteri che ripopolando le case di damine dai soggetti decisamente attuali. Lanvin ha riportato originalità a questa antica tecnica con soggetti moda veramente esilaranti. Qui qualche scatto che sintetizza alcuni personaggi presi dalla quotidianità, in cui alcune caratteristiche sono esagerate a tal punto da umanizzare le creazioni. Adoro!

Morethanlove

Miniature little fashion women at L’Inde Le Palais
A few weeks ago I interviewed Jacopo Tonelli, owner of L’Inde Le Palais -  the interview is published in our Focus area; once arrived, I could not but notice the new collection of china made by Alber Elbaz for Lanvin. Over the last years, porcelain has come back into vogue, homes are enlivened again by damsels featuring present subjects. Lanvin gave a touch of originality to this old technique through fashion and cheering subjects. Here are a few snapshots to summarize some characters taken from daily life, where some characteristics are exaggerated to such an extent that creations seem to be made human. I adore it!


PT01 e White design. Una squadra che arreda

Un marchio che ha nella gestione aziendale l’esperienza di una famiglia specializzata nel campo tessile e capi di abbigliamento di alta gamma. Edoardo Fassino compie una svolta storica dirigendo l’azienda verso la produzione di una linea di pantaloni di connotazione più sartoriale e adottando il nuovo PT01 Pantalone Torino come marchio.

PT01 and White design. A team to decorate
A historic brand whose family expertise, skilled in the textile field and in the creation of top-of-the-range garments, can be found in the company management. Edoardo Fassino has reached a turning point with the production of a trousers line with a stronger tailored feel and by adopting the new brand PT01 Pantalone Torino
.

Abbiamo già realizzato un breve post di presentazione di PT presente come special guest aWhite Homme Gennaio 2011. Ma arrivare al salone e vedere personalmente le loro collezioni cambia totalmente la percezione che si ha del prodotto. Una collezione ricca di spunti, per chi conosce bene la struttura sartoriale del pantalone, si ha all’istante la sensazione di mille nuovi stimoli, all’apparenza classici ed eleganti, ma ricchi di dettagli continuamente aggiornati.

We have already published a post to present PT, special guest at White Homme January 2011. But the perception of the product will totally change when arriving at the show and viewing their collections. This line is rich in cues, those who well know trousers tailoring will immediately feel a million new spurs. Apparently, they are classical and elegant, but rich in constantly updated details.

Parlando con Mario Stefano Maran infatti, abbiamo avuto una descrizione dettagliata della filosofia aziendale PT, spesso nelle collezioni di altri marchi con la stessa tipologia di produzione, vengono inserite poche varianti per evitare di volta in volta di dover fare nuovamente un lavoro di ricerca e gestione delle novità che per una collezione con svariate soluzioni stilistiche diventa impensabile. PT invece ama così tanto le novità che della varietà continua fa il suo punto fermo, propone quindi tagli sartoriali tipici del marchio, ma li arricchisce con tutta una serie di minuterie che caratterizzano il pantalone trasformandolo e personalizzandolo.

Talking to Mario Stefano Maran we actually got a detailed description of PT corporate philosophy, a few variants are often added to the collections of other brands with the same production technique, in order to avoid repeating a new research and the news administration, which for a collection with varied stylistic solutions could be unthinkable. ButPT loves so much innovation that the constant variety is their milestone, from time to time it proposes tailored cuts, typical of the brands, but they are embellished by a series of small decorative elements that characterize the trousers, transform and personalize them.

PT ha inoltre cominciato una collaborazione con White Design per la progettazione dei suoi nuovi negozi monomarca e di corner da introdurre negli spazi di grandi distributori internazionali. La caratteristica prima per cui è stato scelto White Design è la filosofia del riuso, il riutilizzo di elementi di interior design vecchi, ripresi, restaurati e a cui viene data nuova vita in un mix di nuovo e vintage che arreda all’istante.

Moreover, PT has started cooperation with White Design for the design of its new flagship stores and of corners to be introduced within the spaces of international important distributors. The main characteristic for which White Design has been chosen is its recycle philosophy, the reuse of interior design elements which are revisited, restored, and given new life in a combination of new and vintage style, which immediately creates ambiance.

Nelle due interviste realizzate si scorge da parte sia di Mario Stefano Maran che diMassimiliano Bizzi, lo stesso obiettivo votato alla costruzione di ambienti che siano principalmente basati su un criterio di accoglienza, che riportino alla luce pezzi di storia in un ambiente completamente rinnovato, in questo nuovo percorso visivo con una coerenza di base tra il prodotto esposto e il contenitore che lo mette in risalto.

The same goal is shared both by Mario Stefano Maran and Massimiliano Bizzi, that is the creation of places which are essentially based on a reception criterion, reviving old pieces within a totally renewed environment, in such a new visual path with a basic coherence between the product displayed and the container that exalts it.

Una volta centrata la personalità del prodotto è sicuramente più semplice definirne il linguaggio di comunicazione, con la creazione di un piano di elementi sensoriali che siano allineati nella trasmissione dello stesso messaggio: qualità, comfort e stile, tutte nello stesso spazio, perché la shopping experience passa anche da questo, la vendita del prodotto e del mondo che lo rappresenta, l’acquisto di una sensazione oltre che di un capo d’abbigliamento.

Once the product personality has been hit, it is easier to define the communication language through the creation of a plan of sensorial elements aligned with the transmission of the same message: quality, comfort and style, all gathered in the same space, because the shopping experience also features the selling of the product and the world that represents it, the purchase of a feeling and not only of a garment.

Video direction and content editing: Enza Morello
Videomaker and film editor: Davide Calafà
Photos: Matteo Cherubino . Flavio Mancinelli . Alberto Segramora


Una mela bianca


Quest’anno White ha deciso di stringere collaborazioni tra le più tecnologiche nell’emisfero boreale, non avrei mai pensato di vedere così tanti computer Apple tutti assieme in un unico salone di moda. Quando mi hanno detto: sai abbiamo deciso di collaborare con Apple per dare la possibilità alla community di rimanere online con facilità, ma non credevo di vedere computer ovunque. Disseminati in ogni angolo del salone, non sono passati di certo inosservati. Ovviamente io adoro Apple, li uso per lavoro da sempre, per scrivere e progettare (sono una designer anche moi), dire che chiaramente il salone mi è sembrato d’un tratto più familiare è quasi ovvio, anche se la tentazione di attaccarmi online alla pagina fb di White e delle altre community è stata preponderante più che mai.

Morethanlove

A white apple
This year, White has decided to collaborate with the most technological of the boreal hemisphere, I would never have thought to have seen quite so many Apple computers all together in a fashion fair. When they told me: you know, Enza, we have decided to collaborate with Apple to give the community the option of staying on-line easily, I still really didn’t expect to see quite so many computers everywhere. Spread into every little corner of the fair, they certainly have not gone unnoticed. Clearly, I love Apple; I have always used them for my work, to write and design (yes, moi aussi, I too am a designer) and to say that the fair suddenly looked quite familiar is to state the obvious, although the temptation to get on-line and surf the White FB page and those on the other communities was stronger than ever.


Odd

Odd ormai da tempo è presente al salone, e come sempre porta la firma in ogni parte della confezione dei suoi capi del made in Italy, una linea realizzata con finiture delicate e linee femminili semplici e minimali. I colori proposti hanno una ricca palette cromatica così da rispondere alle esigenze dei gusti di un pubblico tra il più vario. la linea è stata disegnata dalla stilista Sara Lanzi che con nuove proposte di tagli sartoriali, ha arricchito la possibilità di creare outfit molto completi, rispondendo all’esigenza delle donne, di sentirsi femminili con semplicità e comodità.

Morethanlove

Odd
Odd has been present at the show from some time now; as usual, every step of the manufacturing process of its pieces is distinguished by the made in Italy signature. The line features delicate finishing touches as well as simple and minimal feminine lines. A rich colour palette is proposed to meet the demands of the most varied public. The collection has been designed by Sara Lanzi a designer who has widened the selection of complete outfits by proposing new sartorial cuts, thus satisfying the women’s need to feel feminine, simple and comfortable at the same time.


WIP . Leghe di alluminio e tessuti hi-tech per un viaggio su tre ruote

Metrò

Chi avrebbe mai detto che dietro ad un passeggino si celassero così tante identità. Wip infatti è l’azienda che ha creato e dato vita a “Metrò” concepito per adattarsi perfettamente alla crescita del bambino dai 6 mesi ai 4 anni, anche se l’azienda è già attiva da molti anni come una delle migliori nel campo della produzione di attrezzature sportive. Il core business è sin dall’atto della sua costituzione l’attrezzatura sportiva, dapprima con la realizzazione di bastoncini da sci, poi con la produzione di racchette da tennis fino ad arrivare alla realizzazione di pattini a rotelle. Tutti prodotti ovviamente vincenti nelle categorie in cui sono stati creati. Molto interessante per tutte le mamme che, come le vere Newyorker fanno a Central Park, vanno a correre al parco con i loro bimbi :)

Morethanlove

WIP. Aluminium alloys and hi-tech fabrics blend into a three-wheel trip
Who would have ever thought that a stroller would have hidden so many identities? Actually the Wip Company is the manufacturer of “Metrò” – a stroller conceived to adapt perfectly to the growth of a child aged from 6 months to 4 years. Nevertheless, this company has been operating for a long time and it is one of the best manufacturers of sports equipments. Its core business has always been represented by sports equipment, initially with the realization of ski sticks, and then with the production of tennis rackets up to roller skates. Of course, all these products prove successful in their reference categories. The best choice for all those mothers who go running at the park with their children :) – as mothers from New York at Central Park do.


Norwegian Rain . L’evoluzione sotterranea

Parlerò in maniera un pò di parte per il duo creativo che sta dietro il marchio Norwegian Rain, Alexander Helle e T-Michael sono infatti oltre che molto bravi anche molto simpatici, stimolanti e alla mano nel proporre i loro nuovi capi e accessori. Sono diverse edizioni che il marchio Norwegian Rain è presente al White, nel basement degli spazi di Superstudio, quest’anno hanno deciso di rivoluzionare l’area che li ospita con una performance attiva lungo i tre giorni di esposizione. Il tema rappresentato è quello della trasformazione, un’installazione che evolve di volta in volta su sensorialità legate alla crescita. Qualsiasi oggetto rappresentato è divenuto nei tre giorni esponenzialmente più grande (l’innaffiatoio ;),  più vecchio, fino ad andare in stand by fino alla prossima rinascita. Molto creativi come sempre, anche questa volta i loro capi e gli accessori presentati erano di qualità superba.

Morethanlove

I will be slightly partial when talking about the creative duo standing behind the brand Norwegian Rain. Alexander Helle and T-Michael are not only very clever, but also very friendly, spurring and easygoing as they propose their new items and accessories. Norwegian Rain has been attending many editions of White, down in the Basement area at Superstudio. This year, they have chosen to restyle their space with the setting of an active performance during the three days of the exhibition. The represented the theme of transformation with an installation that evolves from time to time, with sensory perception based on growth. Any object showcased has become exponentially larger (the watering can;) and older, until a stand-by status was achieved and re-birth was then occurring. As usual, they are so creative and the items and accessories featured are of sublime quality.


Sartorio Napoli . La vestibilità ad hoc per ogni uomo

Il prodotto fatto a mano è la prerogativa prima del marchio Sartorio Napoli, presente al White Homme con un’installazione che rimanda a scene di vita quotidiana, l’azienda si pone come sostenitrice della ricerca di nuove tendenze con l’obiettivo di indirizzare il gusto dei consumatori ad una sorta di dress code italiano.

Morethanlove


. © WHITE - PIVA 02579501202 - Powered By M.Seventy S.r.l. WebSite VITALIANOCOSENTINO