Flaminia Barosini’ synaptic connections

Qual è, oggi, il compito del gioiello?

Se in passato i monili sono stati il segno visibile e tangibile di una condizione economico-sociale privilegiata, i cosiddetti gioielli contemporanei raccontano piuttosto le emozioni, quelle di chi li crea e quelle di chi li sceglie per esprimere la propria personalità.
Il lavoro di Flaminia Barosini si inserisce a pieno titolo in questa attitudine contemporanea: le sue creazioni riescono a suscitare emozioni e si fanno portatrici di storie e significati.

Flaminia è nata a Roma e si è diplomata in Design del Gioiello presso l’Istituto Europeo di Design (IED): con passione e dedizione, si è in seguito specializza nella realizzazione di piccole sculture in bronzo e argento.

What is, today, the task of jewelry?

If in the past, jewelry was the visible and tangible sign of a privileged social-economic condition, the so-called contemporary jewelry rather tell the emotions, those of their creators and those of those who choose to express their personality wearing them.
The work of Flaminia Barosini fits fully in this contemporary attitude: her creations can arouse emotions and become carriers of stories and meanings.

Flaminia was born in Rome and graduated in Jewellery Design at the Istituto Europeo di Design (IED): with passion and dedication, she later specialized in making small sculptures in bronze and silver.
 

 

Nel 2012, ha frequentato il prestigioso Central Saint Martins College of Arts & Design: alla fine dello stesso anno, ha preso forma la sua prima collezione, intitolata “Irregular”, seguita poi da “Second Skin” e da “Creepers”, la collezione 2015 ispirata al mondo della natura e dei rampicanti.

I suoi gioielli sono realizzati a mano e sono a tutti gli effetti piccole sculture da indossare: con “Synapses”, la collezione 2016, il focus si sposta sul fascino delle linee pure, segnando un punto di svolta e maturità nello stile della designer romana.

In 2012, she attended the prestigious Central Saint Martins College of Art & Design: at the end of the same year, took shape her first collection, entitled “Irregular”, followed by “Second Skin” and “Creepers”, the 2015 collection inspired by the world of nature and vines.

Her jewelry is made by hand and can be considered in effect small sculptures to be worn: with “Synapses”, the 2016 collection, the focus shifts to the charm of the pure lines, marking a turning point and a clear maturity in the style of the roman designer.

Il nome è un chiaro riferimento alle sinapsi, le strutture che consentono la comunicazione tra neuroni e cellule e che servono per propagare gli impulsi nervosi: in maniera del tutto simile, Flaminia crea connessioni e costruisce sinergie complesse.

The name is a reference to the synapses, the structures that allow communication between neurons and cells and which serve to propagate nerve impulses: in a similar way, Flaminia creates connections and builds complex synergies.

Le trame del metallo delineano percorsi paragonabili a quelli neuronali: gli anelli Dendrite, per esempio, ricordano le omonime ramificazioni dendritiche, le fibre che trasportano il segnale nervoso; gli ear cuff Medulla – e qui c’è il riferimento al midollo spinale – hanno una matrice essenziale; i chocker semi-rigidi sono fatti di un susseguirsi di segmenti geometrici e prendono il nome di Amigdala, la parte del cervello che gestisce le emozioni e in particolar modo la paura. Non ha però paura Flaminia, non ha affatto paura di regalarci a piene mani emozioni e stupore davanti alle sue creazioni piene di bellezza e grazia.

The textures of the metal outline are comparable to those neural pathways: Dendrite rings, for example, recall the same name dendritic branching, the fibers that carry nerve signals; the Ear Cuff Medulla – and here is the reference to the spinal cord – have an essential matrix; the semi-rigid chockers are made of a succession of geometric segments and are called Amygdala, the part of the brain that deals with emotions and especially the fear. But Flaminia has no fear, she is not at all afraid to give us the handful emotions and wonder in front of her creations full of beauty and grace.

 

Emanuela Pirrè

Leave a Reply

. © WHITE - PIVA 02579501202 - Powered By M.Seventy S.r.l. WebSite VITALIANOCOSENTINO