Filippo Fanini, la Santità dell’Arcangelo Michele

filippo-fanini-blog

L’Arcangelo Michele immortalato da Potorno, uno degli autori più illustri della corrente Manieristica sviluppatasi nei primi anni ’20 del 1500, sovrasta con il suo piede un demonio, mostrando la propria austerità e forza in nome del Dio Cristiano. Lo stesso vigore si tuffa, corredato da una sapiente attenzione stilistica e didascalica, nella collezione autunno/inverno 2015-16 di Filippo Fanini, che sarà presentata in occasione della prossima edizione di White.

Archangel Michael immortalized by Potorno, one of the most famous authors of the current manieristic developed in the early 20s in 1500, dominates with his foot a demon, showing their strength and austerity in the name of the Christian God. The same force dives, accompanied by a wise attention stylistic and didactic, the fall/winter 2015-16 Filippo Fanini collection, which will be presented at the next edition of the White Trade Show.

filofanini

Nato a Perugia, classe 1981, Filippo Fanini incarna la bellezza del Made in Italy e l’alta artigianalità legata al mondo delle pelli di lusso, con sprazzi di contaminazione nord-europea. Ridefinendo le regole della Moda, supportato da un’attenta ricerca di tecnologie innovative e sperimentazioni avanguardistiche, il designer plasma una collezione tutt’altro che anacronistica, immergendo l’uomo e la donna nella Storia che stanno vivendo: come per le vesti del dipinto del Michele Arcangelo, la collezione è caratterizzata dalla morbidezza sulle spalle e dalla rigidità delle linee inferiori. Ad amalgamare i contrasti ci pensano le geometrie ed i tagli precisi che fasciano il corpo femminile e che, invece, regalano uno stile più casual alla bellezza maschile.

Born in Perugia, born in 1981, Filippo Fanini embodies the beauty of the Made in Italy and high craftsmanship linked to the world of luxury leathers, with flashes of Northern Europe contamination. Redefining the rules of fashion, supported by careful research of innovative technologies and avant-garde experiments, the designer makes collection that’s not anachronistic, immersing man and woman in history who are experiencing: as for the clothes of the painting Michael the Archangel, the collection is characterized by its softness on the shoulders, and the stiffness of the lower lines. To amalgamate the contrasts there are the geometries and precise cuts that wrap around the female body and that, instead, offer a more casual style to male beauty.

_FILIPPO_FANINI_SS_14-150516

Le fondamenta cromatiche sono affidate al nero e al blu che sono innestati al verde boreale ed all’ambra bianca per l’uomo, all’oro ed al metallo per la donna – che conosce l’unico tocco di vero colore nel blocco cerniera. Immancabili gli accessori, che rappresentano il brand Filippo Fanini: lo zaino, dalle forme sperimentali e coraggiose, si accosta alla borsa da viaggio, caratterizzata dai volumi morbidi ed accoglienti.

Non resta che attendere – ancora poco – per immergersi nell’universo stilistico ed artistico firmato Filippo Fanini.

The foundations are entrusted color to black and blue that are geared to the green northern lights amber and white for man, and the gold metal for the woman – who knows the only true color touch in the block hinge. Inevitable accessories, which represent the brand Filippo Fanini: backpack, experimental shapes and bold approaches, and the travel bag, characterized by soft volumes and welcoming.

We just have to wait – just a few days – to step back into the stylistic and artistic signed Filippo Fanini.

Niccolò Piccioni

One Response to “Filippo Fanini, la Santità dell’Arcangelo Michele”

  1. Lucrezia Marini ha detto:

    il nome del pittore che citi è Pontormo!

Leave a Reply

. © WHITE - PIVA 02579501202 - Powered By M.Seventy S.r.l. WebSite VITALIANOCOSENTINO